logo1

Promozione, domenica al via il ritorno

Domenica riprende il campionato di Promozione. La fotografia del girone d'andata e le prospettive per il ritorno delle nostre squadre, chiamate a lottare per i loro obbiettivi

piedimulera stagione 2018 2019

 

Cinque squadre in lotta per il primato, almeno nove coinvolte nella lotta play-off, senza dimenticare la mina vagante Juve Domo, che prima o poi potrebbe anche esplodere in senso positivo. Domenica riparte il campionato di Promozione, che nel girone d’andata ha parlato biellese. In testa infatti c’è il Cossato, unica squadra imbattuta del girone: nove vittorie e sei pareggi per i lanieri, che vantano la miglior difesa del torneo con sole sette reti subite ed il quarto attacco. Alle spalle del Cossato la Fulgor Valdengo di mister Modenese, formazione ben allenata ed organizzata: l’equilibrio tra i reparti è forse il segreto di una squadra che ha tutto per arrivare fino in fondo. Poi, subito dietro, ci sono le nostre squadre: nell’ordine Oleggio, Piedimulera ed Omegna. E la prima di ritorno mette subito di fronte orange e rossoneri: entrambe, per coltivare sogni di grandezza e di Eccellenza, non possono perdere terreno da chi sta davanti. Il ds Ganci ha puntato sulla continuità, rinfornando l’organico nel mercato con l’ariete Marjanovic, mentre in casa Omegna tante sono state le novità, dal cambio in panchina a numerosi cambiamenti nel gruppo. L’impressione è che i ragazzi di Pettinaroli debbano essenzialmente ritrovare la tranquillità, la parola magica per provare ad inserirsi prepotentemente e non di facciata nella lotta per la testa della classifica. Tra Oleggio e Omegna troviamo lo splendido Piedimulera: pochi proclami, tanto lavoro per mister Poma, il cui ritorno comincia dall’insidiosa trasferta di Ponderano. Non lontane dalla zona play-off ci sono Briga e Sparta: i ragazzi di Ramazzotti sono una delle sorprese del campionato, la squadra di Zanardi ha avuto un leggero calo prima della sosta ma rimane una piacevole realtà. A meno sei dal quinto posto il Valduggia, che forse non ha reso secondo le aspettative, cos’ come la Juve Domo: domenica si affrontano e chi vince può sperare in un ritorno da protagonista. Zona play-out per DOrmelletto e Vogogna: i novaresi hanno cambiato tecnico con Fanelli per Bigi, gli ossolani, da matricola, hanno fatto il loro, puntando su gruppo, carattere e spirito di rivalsa di molti interpreti.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa