logo1

Il successore di Gattuso? Giocò nel Verbania…

lupi verbaniaCuriosità: il varesino Alessandro Lupi, successore di Ivan Gennaro Gattuso sulla panchina della primavera del Milan ha giocato una stagione nel Verbania Calcio. Era la Serie D 1993/1994 ed i biancocerchiati orfani dell’infortunato Livorno retrocedettero in Eccellenza dopo un drammatico spareggi perso ai rigori.

Il successore di Rino Gattuso? Giocava nel Verbania. No nessuna previsione sul neo allenatore del Milan che da pochi giorni ha preso il posto del giubilato Vincenzo Montella sulla panchina del club rossonero. Nel senso che se alla fine della stagione ‘Ringhio’ non manterrà la sua posizione non gli succederà nessun ex biancocerchiato. Diverso il discorso per la formazione primavera del Milan, allenata da Gattuso con ottimi risultati prima di essere ‘promosso’ alla prima squadra. A guidare la seconda squadra rossonera c’è adesso Alessandro Lupi, varesino di Viggù che lo scorso anno alla guida della formazione Under 16 rossonera ha vinto lo scudetto. Lupi vestì la maglia del Verbania nella stagione 1993/94 in Serie D, allora Interregionale, con Mario Guidetti allenatore e Pierangelo Colombo presidente. Lupi arrivò a vestire la maglia biancocerchiata a inizio stagione e cercò la salvezza insieme a giocatori come l’ala Ulisse Mozzoni, il fantasista Nicola Daniele e il difensore Rocca arrivati nel mercato di riparazione. La stagione, complice anche un grave infortunio a Marco Livorno, andò male nonostante i nuovi, uniti al gruppo storico composto dai vari Vianoli, Caracciolo, Calafiore, Merelli, Sena, Valentino, Belli e Conte ed il Verbania retrocedette dopo lo sfortunato pareggio salvezza allo stadio delle Azalee di Gallarate contro il Seregno perso ai rigori. A fine stagione Lupi lasciò il Verbania.

QUI LA NOTIZIA DELLA NOMINA DI LUPI

Nella foto Alessandro Lupi è il quarto in ginoccchio da sinistra.

GT

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa