logo1

pallone generico

Colpo in attacco dell'Oleggio, che ha tesserato l'ex Stresa e Roce Jack Latta. Un acquisto importante per il direttore sportivo Ganci

brando 01

Lo avevamo lasciato capire, anzi indicato come “sicura presenza” in terra virgiliana. E’ andata a finire bene per Lucio Brando che dal Fiorenzuola passa al blasonatissimo Mantova, squadra che ha chiuso seconda nel girone B di serie D a -6 dal record del Como, ma con una quota di 83 punti che l’avrebbe promosso in quasi tutti gli altri gironi a 18 squadre (meglio soltanto il Lecco, gli stessi punti li hanno fatti Cesena e Avellino ma in gironi a 20 squadre).

Leggi tutto: Brando al Mantova

giannipersempre

Sabato alle 17  il manto erboso dello Stadio Comunale Liberazione di Omegna ha rivisto dei tacchetti che non lo calpestavano più da diversi anni. Per ricordare degnamente un amico, compagno di avventure, diversi giocatori ormai di una certa età si sono riversati nella nota località lacustre per rivivere una partita di calcio che ha caratterizzato per diversi anni, un classico inossidabile: Omegna vs Cusiana.

Sicuramente, Gianni Petrosino, scomparso in tragiche circostanze, si sarebbe rimesso scarpini, indossato la sua maglia numero 3 ed avrebbe giocato un tempo in una squadra ed un tempo nell’ altra con il medesimo spirito ed entusiasmo, mentre ora osserva dal cielo questi vecchietti amici che continuano nelle loro sfide in suo ricordo. È stato bello rivedere le chiusure puntuali di Agostini contrapposte all’istinto goleador di Cotti, la classe di Puzzello di fronte alla pragmaticità di Carettoni, i due eterni capitani Vono e Silvetti ancora uno di fronte l’altro, l’imprevedibilità di Comparoli contrastata efficacemente dalla durezza di Armiraglio, i voli fra i pali di un sempre valido Axerio…e poi Calafiore Cristian, Sergino Argentino, Schizzo Schirripa, Ricki Cavagliotti, il giovane Pingitore, Mirko Saveri, Adolfo Fusè, Bana Carlevaro, Ricki Traglio, Bogogna…tutti guidati in panchina da mister Zanetti coadiuvato da Simonetto e Perletti. Una partita molto particolare che ha rivisto insieme giocatori di spessore per almeno una sera, contraddistinta da scherzi, abbracci, ricordi, tanto amarcord e tanta voglia di riunirsi in nome di ciò che la vita può unire ma anche dividere: il calcio. Ci auguriamo che questo sia solo un “primo tempo” di un evento che possa essere tradizionale per la città natale di Rodari che nel suo libro più celebre diceva di una profezia araba: “Colui il cui nome è sempre pronunciato resta in vita”, ed infatti, i nostri giocatori hanno svolto l’incontro con la medesima divisa “… Gianni per sempre”.

gozzano soda antonio

Era nell'aria, ora è ufficiale. Antonio Soda non sarà l'allenatore del Gozzano nella stagione 2019-2020. La società rossoblu lo ha ufficializzato con un comunicato stampa in cui ringrazia il tecnico per quanto fatto

azzurrasport logo

Domenica alla Bocciofila Gattugno si terrà l'8a ed ultima Tappa del Top 10 Lombardia 2019.Ma i piccoli campioni sin dal mattino saranno impegnati sui campi di POSSACCIO, VEDASCO, BORGOMANERO, OLEGGIO CASTELLO, Crusinallo, La Verta, TROBASO, oltre che ovviamente Gattugno. Il tutto per ottenere il pass definitivo verso la finale di settembre che si terrà in Lombardia.

dilettanti per dire

Puntata speciale di Dilettanti per Dire quella di questa sera. Proporremo infatti lo speciale del Gran Gala del Calcio, con le interviste di Gianluca Trentini e Roberto Cominoli al Giardinetto di Pettenasco

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa