logo1

Presentata la Androni Sidermec: obiettivi Giro e Scudetto…

Ecco la Androni Sidermec 2018; annata importante con il ritorno al Giro d’Italia per fare bene e l’obiettivo di riconquistare la Ciclismo Cup e lo scudetto sulla maglia. Giampaolo Cheula nello staff.: “Sarò insieme ai giovani ma alla corsa rosa ci sarà anche io” le sue parole.

presentazione androni 2018

 

Presentata questa mattina ad Arona la Androni Sidermec 2018, formazione professionistica che orai da anni è un caposaldo dell’attività ciclistica italiana e non solo e che, dopo due stagioni di assenza, prenderà parte al Giro d’Italia grazie anche al successo ottenuto nella ‘Ciclismo Cup 2017’, la Coppa Italia che assegna una wild card per la corsa rosa alla formazione che la vince o alla prima ‘professional’ (dunque non un Pro Team che vi corre di diritto). Agli ordini di Gianni Savio, espertissimo manager che da decenni è nel ciclismo, una squadra giovane, continuazione del progetto iniziato lo scorso anno, progetto che ha dato ottimi risultati. Diciassette i corridori in rosa, dai più esperti Francesco Gavazzi, Marco Frapporti e Manuel Belletti ai giovani Davide Ballerini, Marco Benfatto, Alessandro Bisolti, Raffaello Bonusi, Mattia Cattaneo, Luca Chirico, Mattia Frapporti, Matteo Malucelli, Matteo Spreafico e Andrea Vendrame, tre gli stranieri, come sempre sudamericani e scovati da quel talent scout che è Gianni Savio: Rodolfo Torres e Ivan Sosa, colombiani e Kevin Rivera, costaricano. Con la consulenza manageriale di Marco Bellini, per anni nello staff della formazione, quali direttori sportivi ci sono oltre allo stesso Gianni Savio, anche team manager, Giovanni Ellena, Giampaolo Cheula ed Alessandro Spezialetti: “L’obiettivo? Essere sempre protagonisti come è nel nostro stile – spiega Savio – ovviamente ci terremmo a fare bene al Giro d’Italia dopo l’ingiusta esclusione dell’anno scorso e chiaramente riconquistare la Ciclismo Cup per poter correre con lo scudetto sulla maglia”. Giampaolo Cheula ormai da un lustro fa parte della compagine: “Io sarà al fianco dei giovani e la cosa mi piace molto – spiega – ovvio che poi il Giro d’Italia per tutti noi sarà l’impegno più importante, ci sarà anche io in ammiraglia, in particolare nella seconda parte”.

GT    

Pin It

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa