logo1

Campione del mondo!! Ancora Campione del mondo!!

ganna streamingUn grande Filippo Ganna è ancora campione del mondo del’inseguimento! Secondo titolo per il vignonese dopo Londra 2016; ai mondiali di Apeldoorn batte il portoghese Ivo Oliveira in una finale spettacolare. Due titoli come mostri sacri che si chiamano Coppi, Altig o il suo idolo Bradley Wiggins!!!

Suonino le campane di San Martino, brindino ad ambrosia gli dei dello sport: Filippo Ganna da Vignone è campione del mondo, è ancora campione del mondo. Sulla pista della Omnisport Arena di Apeldoorn, in Olanda, terra di ciclismo Pippo nostro ha raddoppiato il titolo già vinto al Lee Valley Park Velodrome nel 2016. Due mondiali dell’inseguimento, come in Italia Coppi e Bevilacqua e come mostri sacri come Altig, Schuiten, Braun, Bondue, i britannico Obree e Boardman, come il suo idolo Bradley Wiggins. Dopo una batteria che lo ha visto battere l'inglesino Charlie Tanfield, con tanto di record italiano battuto e crono sul 4’13’’622 e dopo il tempone del portoghese Ivo Oliveira che nel pomeriggio aveva impressionato con un clamoroso 4’12’’ 365 la finale è stata una prova densa di quelle emozioni che solo i grandi eventi come un mondiale sanno regalare. Ganna, che a differenza del portoghese ha potuto preparare i mondiali solo pochi giorni prima dell’evento essendo impegnato su strada in maglia UAE Team Emirates, è come al solito partito in ritardo ma come sempre succede ha poi aperto il gas: la sua azione è diventata possente, la pedalata rotonda, perfettamente in sella alla sua fuoriserie Colnago che pare disegnato dal principe delle arti. Il disavanzo crolla, Filippo recupera e sul traguardo stacca un 4’13’’607, altro record italiano. Nike, la dea della vittoria, pone l’alloro sul suo capo mentre per Oliveira ancora una sconfitta in 4’15'428, molto più lento delle qualifiche ma con enorme dignità. Lo diciamo senza retorica, questo ragazzo una grossa soddisfazione la meriterebbe davvero. Il trionfo però è di Ganna che davanti agli occhi pieni di lacrime del papà Marco e della sorella Carlotta, che ha voluto raggiungerlo in Olanda, riveste la maglia più bella del ciclismo; la maglia iridata. Gefeliciteerd! Complimenti Pippo, come dicono da quelle parti. Adesso nemmeno il tempo di festeggiare e subito una nuova avventura: la Tirreno Adriatico che parte in settimana. Ci si pensa poi, per ora su i calici per il campione del mondo!!!

GT  

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa