logo1

Tirreno Adriatico: Kittel vince la tappa, Ganna coinvolto nella maxi caduta

ganna uae tirreno 2018Va a Marcel Kittel il successo nella prima tappa della Tirreno Adriatico a Follonica, il tedesco ha preceduto Peter Sagan e il nuovo leader è Patrick Bevin. Caduta all’inizio dell’ultimo giro del circuito finale, coinvolti una trentina di atleti tra i quali anche Ganna che ha comunque terminato la frazione.

 

Volata doveva essere volata è stata a Follonica nella seconda tappa, la prima in linea, della Tirreno Adriatico che andava da Camaiore ed arrivo appunto a Follonica. Uno sprint non senza emozioni; e per il circuito finale decisamente tecnico e per una caduta che ha visto coinvolti una trentina di atleti con le avanguardie del gruppo che già sgomita per prendersi le posizioni migliori in vista della volata. In primis perà largo alla fuga di giornata; escono da lontano Guy Sagiv (Israel Cycling Academy), Alexander Foliforov (Gazprom Rusvelo) e Jacopo Mosca (Wilier Selle Italia) e Nicola Bagioli (Nippi Vini Fantini). Dopo il traguardo volante vinto da Bagioli quest’ultimo si lascia sfilare . Gli altri tre saranno ripresi proprio all’inizio dei giri finale del circuito di Follonica. L’andatura aumenta ed a poco dalla campana ecco la caduta di oltre 30 corridori, resta convolto anche il pesce grosso che punta al successo finale: Adam Yates della Mitchelton Scott, a terra anche Filippo ganna che era impegnato a lanciare il rush finale di Simone Consonni. L vignonese ha finito la tappa salvo poi essere tradotto in ospedale per accertamenti. Tutti gli atleti a terra hanno comunque chiuso la tappa senza problemi. Lo sprint vede il grande lavoro della Katusha Alpecin con Tony Martin che tiene una andatura infernale. Zabel lancia Marcel Kittel un pochino troppo presto ma il tedesco è straordinario a resistere al ritorno dell’iridato Peter Sagan. Kittel vince, Sagan è secondo, terzo Nizzolo. La maglia di leder passa da Caruso al compagno di squadra alla BMC Patrick Bevin. Copertissimi i grandi favoriti per il successo finale. Domani tappa alquanto tosta: da Follonica si va a Trevi per 234 km. Classica frazione da entroterra del centro Italia; un continuo seguirsi di strappi duri ma brevi, compreso un finale tosto. Da scalare le salite di Roccastrada in avvio, il Passo del Lume spento (cima più alta della giornata al 631 metri slm), gli strappi della Cibottola e del Montefalco. Due i passaggi sul traguardo da raggiungere dopo uno strappo durissimo di 2500 metri con punte al 20%.

 

GT

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa