logo1

Elisa, Filippo: è tempo di pedalare al Nord….

longoborghini muro 2019Inizia il periodo delle ‘Classiche del Nord’, Ganna oggi a La Panne, venerdì al Binck Bank GP E3 Harelbeeke e domenica alla Gand Wevelgem, dove correrà anche Elisa Longo Borghini dopo La Panne donne e prima della Dwaars Door Vlaanderen… e si avvicina il Giro delle Fiandre...

Signore e signori inizia la ‘Campagna del Nord’, mentre in Itaia si sta correndo la Settimana di Coppie Bartali magistralmente organizzata dal GS Emilia e poi sarà il momento di rivedere i ritorno in calendario del Giro di Sicilia riproposto da Rcs Sport è anche tempo delle classiche che si corrono tra Francia e Belgio; è tempo di pavè e di ‘muri’, è tempo di quelle gare che tanto piacciono a Filippo Ganna (Team Sky ancora per un mesetto, e poi Team Ineos) e ad Elisa Longo Borghini. Si comincia oggi per i maschietti e domani per le ragazze con la ‘Tre Giorni di La Panne’ o meglio della ‘Driedaagse Brugge-De Panne’, che se fino a due stagioni or sono si correva su due giorni di gara (due tappe in linea ed un ultimo giorno con doppia semitappa in linea ed a crono) ora è una gara in linea inserita nel World Tour che parte da Bruges per chiudersi a La Panne, un percorso pianeggiante con Pippo in gara presumibilmente al lavoro per aiutare le ruote veloci del team, non sarà finita qui perché venerdì il vignonese correrà un’altra ‘semiclassica’ (le chiamano così lassù, sono un gradino sotto i monumenti) ovvero la Binck Bank Classic E3 Harelbeke, gara comunque storica ed importante farcita di muri e pavè, saranno 203 km con partenza ed arrivo ad Harelbeke con 15 muri. Qui ci sarà spazio per fare una corsa differente, domenica poi ecco la prima grande classica; la Gand Wevelgem (o meglio Gent Wevelgem in Flanders Fields), che se negli anni passati era prova per velocisti, con il mitico muro del ‘Kemmelberg’ lontanissimo dal traguardo (mitici i duelli anni 90 tra Mario Cipollini e Djamolidin Abdujaparov) adesso è decisamente più dura anche se non sui livelli di altre gare vista la lontananza dell’ultimo muro dal traguardo: il via da Deinze, l’arrivo a Wevelgem, 10 muri tra cui due volte il Kemmelberg per un totale di 251.5 km. Per ora ci fermiamo qui col Vignonese ma come è ovvio si proseguirà con prove come la Dwaars door Vlaanderen e sopratutto con il Giro delle Fiandre, massimo momento della quindicinale fatica fiamminga che si correrà domenica 7 aprile. Ed Elisa? Pure lei adora queste gare che hanno sempre una versione femminile e ha già vinto un Fiandre come piace vedere ai suiveurs di lassù. Il programma? Domani ragazze in sella alla Tre Giorni di La Panne per le ragazze, da Bruges e La Panne sono 134 km tutti pianeggianti, domenica anche per Elisa c’è la Gand Wevelgem che nella versione per le ragazze anticipa quella maschile: 138 km, sei muri, l’ultimo a oltre 30 km dal traguardo, volata probabile. Per l’ornavassese tempo poi di pensare alla ‘Dwaars Door Vlaanderen’ (Attraverso le Fiandre), si corre mercoledì 3 aprile; da Tielt a Waregem sono 108 km decisamente duri, con 6 muri, l’ultimo a meno di 10 km dal traguardo. Ancora non si sa, tornando a Ganna, se correrà la versione maschile della Dwaars. Domenica 7 poi sarà il momento della Ronde Van Vlaanderen ma avremo tempo per parlarne.

 GT

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Sport

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa