logo1

Immenso Ganna: doppio record del mondo in Coppa a Minsk

ganna pista recordEnorme Filippo Ganna che nell’inseguimento individuale in Coppa del Mondo a Minsk, corso in extremis, batte in qualifica il record del mondo con 4’04’’252 ed in finale contro il britannico Archibald devasta il suo stesso tempo ritoccando il record con un mostruoso 4’02’’647…

Non sarebbe facile trovate aggettivi per Filippo Ganna se non qualcosa che rasenti il superlativo assoluto: si perché a Minsk, dove si è corsa la prima prova della Coppa del Mondo in pista il vignonese del Team Ineos, che ha portato il quartetto dell’inseguimento a squadre sul podio e sempre èpiù vicino alle olimpiadi di Tokyo ha disputato in extremis anche la prova individuale della quale è campione del mondo in carica ed ha vinto in carriera tre iridi. Lo ha corso facendola davvero grossa andando a devastare il record del mondo che con il tempo di 4’05’’423 apparteneva ad Ashton Lambie. Dapprima in qualificazione bardato della sua maglia iridata Filippo gira fortissimo e stacca un 4’04’’252 che gli permette di siglare la nuova miglior prestazione mondiale girando ad una media di 58.956 km/h. Grandi applausi e grandi celebrazioni per il nuovo record, che tutto sommato Filippo inseguiva sin dai tempi del suo primo titolo iridato, e finale conquistata, fattore passato quasi in secondo piano, contro il britannico John Archibald che ha girato in 4’09’’843. La finale è stata una apoteosi; carico, galvanizzato, esaltato, Filippo ha scaricato sul legno del velodromo bielorusso tutta la sua potenza unita alla eleganza nel gesto, da subito si capisce che c’è nell’aria qualcosa si storico che si materializza. Un enorme 4’02’’647 che è un nuovo record del mondo, migliorando di quasi due secondo il suo crono precedente e distruggendo il precedente tempo di Lambie, peraltro ottenuto in Bolivia, con condizioni climatiche offerte dall’altura decisamente migliore, di quasi tre secondi. Non ci sono parole, semplicemente una prestazione impressionante per questo ragazzone di Vignone, giovanissimo, per il quale, citando una battuta di una recente fiction televisiva: ‘il futuro è tutto da scrivere”.Peccato solo per la scellerata decisione dell'Uci di togliere questa specialità cardine del ciclismo su pista dal programma olimpico.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa