logo1

Arriva la Tirreno Adriatico: Pippo Ganna c’è

Sarà interessante valutar

tirreno adriaticoMercoledì parte la Tirreno Adriatico, prima importante corsa a tappe per Filippo Ganna che si chiuderà il 14 marzo. Cast impressionante per la storica prova di RCS Sport. Il vignonese della UAE Team Emirates è in preparazione per la pista ma la crono dell’ultimo giorno potrebbe piacergli…

Inizia la Tirreno Adriatico, che prenderà il via mercoledì 8 marzo per chiudersi martedì 14. Al via anche Filippo Ganna che dopo l’esordio in Argentina parteciperà alla sua prima vera (passatecelo, ci sono corse e corse) corsa a tappe. I direttori sportivi della UAE Team Emirates Marco Marzano e Orlando Maini avranno a disposizione i seguenti corridori: Rui Costa, Roberto Ferrari, Filippo Ganna, Marko Kump, Vegard Stage Laengen, Marco Marcato, Sacha Modolo e Matej Mohoric. Il menù proposto dal percorso è molto vario: una cronosquadre (1^tappa, Lido di Camaiore, 22,7 km), due tappe per velocisti (3^ tappa, Monterotondo Marittimo-Montalto di Castro; 6^tappa, Ascoli Piceno-Civitanova Marche), due frazioni per corridori che sanno coniugare resistenza e sprint (2^tappa, Camaiore-Pomarance; 5^tappa, Rieti-Fermo), l'arrivo in salita della 4^tappa (Montalto di Castro-Terminillo Campoforogna) e la cronometro individuale conclusiva (San Benedetto del Tronto, 10,5 km). Detto che il vignonese ha in testa in mondiale su pista di metà aprile e che dovrà soprattutto supportare il capiano Rui Costa ed i velocisti i tecnici sono curiosi di vedere il suo comportamento nelle due crono del tracciato: “Vero - spiegano i DS - sarà interessante valutare l'apporto nelle prove contro il tempo di Ganna, che è campione italiano Under 23 della specialità”. La corsa? Un cast eccezionale per la 52^ edizione della ‘Tirreno-Adriatico NamedSport’, organizzata da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport. I corridori che punteranno alla classifica generale sono Nairo Quintana (Movistar Team), già vincitore della Corsa dei Due Mari nel 2015 ma anche di un Giro d’Italia e di una Vuelta a Espana; Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida), il vincitore del Giro d’Italia 2016 è a caccia del tris dopo le vittorie del 2012 e 2013. Saranno della partita anche Fabio Aru (Astana Pro Team), Thibaut Pinot (FDJ), Bauke Mollema (Trek-Segfredo), Tejay Van Garderen (BMC Racing Team), Tom Dumoulin (Team Sunweb), Geraint Thomas e Mikel Landa (Team Sky), Adam Yates (Orica-Scott), Rafał Majka (Bora–Hansgrohe), Rigoberto Uran (Cannondale–Drapac Pro Cycling Team) e Rui Costa (UAE Team Emirates), recente vincitore dell’Abu Dhabi Tour. Tra i finisseur attesi sugli arrivi di Pomarance e Fermo (seconda e quinta tappa), il Campione Olimpico e campione in carica Greg Van Avermaet (BMC Racing Team) e il due volte Campione del Mondo Peter Sagan (Bora-Hansgrohe), entrambi già a segno quest’anno, rispettivamente alla Omloop Het Nieuwsblad e alla Kuurne-Bruxelles-Kuurne. Attesi anche Michał Kwiatkowski (Team Sky), trionfatore della Strade Bianche, Tom Boonen e Zdeněk Štybar (Quick-Step Floors), Sep Vanmarcke (Cannondale–Drapac Pro Cycling Team), Tim Wellens (Lotto Soudal) ed Edvald Boasson Hagen (Team Dimension Data). Tra i velocisti la lotta sarà apertissima (tappe 3 e 6) con alcuni migliori sprinter al via come Fernando Gaviria (Quick-Step Floors), vincitore l’anno scorso sul traguardo di Montalto di Castro, Caleb Ewan (Orica-Scott), Mark Cavendish (Team Dimension Data), entrambi a segno all’Abu Dhabi Tour, e l’Oro Olimpico nell’omnium Elia Viviani (Team Sky).

Gianluca Trentini

e l'apporto nelle prove contro il tempo di Ganna, campione italiano Under 23 della specialità,

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa