logo1

Arriva la Tirreno Adriatico: Pippo Ganna c’è

Sarà interessante valutar

tirreno adriaticoMercoledì parte la Tirreno Adriatico, prima importante corsa a tappe per Filippo Ganna che si chiuderà il 14 marzo. Cast impressionante per la storica prova di RCS Sport. Il vignonese della UAE Team Emirates è in preparazione per la pista ma la crono dell’ultimo giorno potrebbe piacergli…

Inizia la Tirreno Adriatico, che prenderà il via mercoledì 8 marzo per chiudersi martedì 14. Al via anche Filippo Ganna che dopo l’esordio in Argentina parteciperà alla sua prima vera (passatecelo, ci sono corse e corse) corsa a tappe. I direttori sportivi della UAE Team Emirates Marco Marzano e Orlando Maini avranno a disposizione i seguenti corridori: Rui Costa, Roberto Ferrari, Filippo Ganna, Marko Kump, Vegard Stage Laengen, Marco Marcato, Sacha Modolo e Matej Mohoric. Il menù proposto dal percorso è molto vario: una cronosquadre (1^tappa, Lido di Camaiore, 22,7 km), due tappe per velocisti (3^ tappa, Monterotondo Marittimo-Montalto di Castro; 6^tappa, Ascoli Piceno-Civitanova Marche), due frazioni per corridori che sanno coniugare resistenza e sprint (2^tappa, Camaiore-Pomarance; 5^tappa, Rieti-Fermo), l'arrivo in salita della 4^tappa (Montalto di Castro-Terminillo Campoforogna) e la cronometro individuale conclusiva (San Benedetto del Tronto, 10,5 km). Detto che il vignonese ha in testa in mondiale su pista di metà aprile e che dovrà soprattutto supportare il capiano Rui Costa ed i velocisti i tecnici sono curiosi di vedere il suo comportamento nelle due crono del tracciato: “Vero - spiegano i DS - sarà interessante valutare l'apporto nelle prove contro il tempo di Ganna, che è campione italiano Under 23 della specialità”. La corsa? Un cast eccezionale per la 52^ edizione della ‘Tirreno-Adriatico NamedSport’, organizzata da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport. I corridori che punteranno alla classifica generale sono Nairo Quintana (Movistar Team), già vincitore della Corsa dei Due Mari nel 2015 ma anche di un Giro d’Italia e di una Vuelta a Espana; Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida), il vincitore del Giro d’Italia 2016 è a caccia del tris dopo le vittorie del 2012 e 2013. Saranno della partita anche Fabio Aru (Astana Pro Team), Thibaut Pinot (FDJ), Bauke Mollema (Trek-Segfredo), Tejay Van Garderen (BMC Racing Team), Tom Dumoulin (Team Sunweb), Geraint Thomas e Mikel Landa (Team Sky), Adam Yates (Orica-Scott), Rafał Majka (Bora–Hansgrohe), Rigoberto Uran (Cannondale–Drapac Pro Cycling Team) e Rui Costa (UAE Team Emirates), recente vincitore dell’Abu Dhabi Tour. Tra i finisseur attesi sugli arrivi di Pomarance e Fermo (seconda e quinta tappa), il Campione Olimpico e campione in carica Greg Van Avermaet (BMC Racing Team) e il due volte Campione del Mondo Peter Sagan (Bora-Hansgrohe), entrambi già a segno quest’anno, rispettivamente alla Omloop Het Nieuwsblad e alla Kuurne-Bruxelles-Kuurne. Attesi anche Michał Kwiatkowski (Team Sky), trionfatore della Strade Bianche, Tom Boonen e Zdeněk Štybar (Quick-Step Floors), Sep Vanmarcke (Cannondale–Drapac Pro Cycling Team), Tim Wellens (Lotto Soudal) ed Edvald Boasson Hagen (Team Dimension Data). Tra i velocisti la lotta sarà apertissima (tappe 3 e 6) con alcuni migliori sprinter al via come Fernando Gaviria (Quick-Step Floors), vincitore l’anno scorso sul traguardo di Montalto di Castro, Caleb Ewan (Orica-Scott), Mark Cavendish (Team Dimension Data), entrambi a segno all’Abu Dhabi Tour, e l’Oro Olimpico nell’omnium Elia Viviani (Team Sky).

Gianluca Trentini

e l'apporto nelle prove contro il tempo di Ganna, campione italiano Under 23 della specialità,

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Sport

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa