logo1

Europei: Ganna e Longo Borghini, quando il lavoro è prezioso…

Ganna e Longo Borghini nelle gare in linea degli Europei su strada corse nello scorso week end hanno saputo sostenere i velocisti nel migliore dei modi, due argenti per Bronzini e per Viviani che arrivano anche dal lavoro del vignonese e della tricolore ornavassese.

euroherning2017 logo

 

Non ci si limiti al risultato, perché le prove di Filippo Ganna ed Elisa Longo Borghini nelle gare in linea Campionati Europei di Herning in Danimarca non sono certamente state negative. Un circuito prettamente pianeggiante, con zero salite, che non si addiceva certo ai nostri azzurri, un lavoro da parte di entrambi che però è stato prezioso ed importante per due ragazzi che sanno cosa voglia dire salire su un podio con la maglia della nazionale e che non si tirano di certo indietro quando serve lavorare per far vincere un compagno o una compagna di squadra. Nella gara femminile dello scorso sabato Elisa Longo Borghini è stata strepitosa in sostegno a Giorgia Bronzini, quando a 25 km dalla conclusione ha saputo centrare proprio con la velocista piacentina, la fuga giusta che il gruppo non ha più ripreso anche proprio grazie al lavoro di Elisa, peraltro abbastanza stanca dopo un periodo a tutta e pieno di soddisfazioni, a scremare ancora di più questo gruppetto ed a tenere a bada l’esperta russa Olga Zabelinskaya che ha tentato il colpaccio. All’ultimo chilometro Elisa si lascia sfilare, sopraffatta dalla fatica ed in volata è però la rediviva Marianne Vos a battere una Bronzini d’argento. Anche Filippo Ganna, all’esordio in azzurro con i professionisti, dopo il nono posto della crono, ha fatto bene il suo in una gara in linea che lo ha visto svolgere con grande efficacia tutti i compiti che il CT Davide Cassani gli aveva assegnato. Gli azzurri hanno tenuto la corsa chiusa in attesa della volata di Elia Viviani e lo stesso Filippo negli ultimi giri si è visto con le sue potenti trenate andare a riportare il gruppo su tutti i tentativi di fuga. All’ultima tornata, altrettanto sfinito dal grande lavoro perfettamente svolto, Filippo si è fermato. In volata, così come nella gara femminile, Viviani è d’argento, battuto da Alexandr Kristoff. Ai nostri tanti applausi, perchè come detto, limitarsi al risultato, spesso è riduttivo.

Pin It

Web TV

Pubblicità-sport

loghi sport

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa