logo1

Francia d’oro per un soffio sugli azzurri: Pippo c’è!!!

ganna quartetto2017 podioDue soli decimi hanno detto no ad una grande Italia nella finale dell’inseguimento agli europei su pista di Berlino. Ganna, Lamon, Consonni e Bertazzo hanno centrato l’argento battuti di un nulla dalla Francia: 3’55”780 contro 3’55”986. Sabato Pippo tra i favoriti della prova individuale.

Due decimi! Due decimi, un battito di ciglia o poco più. Ecco il disavanzo tra Francia ed Italia nella finale del torneo dell’inseguimento ai Campionati Europei su pista che si stanno correndo a Berlino nel Berlin Velodrom. Sono ancora una volta i francesi a confermare su di loro il titolo già vinto lo scorso anno a Saint Quentin-en-Yvelines. Questa volta però hanno dovuto penare e soffrire contro un trenino azzurro che cresce anno dopo anno e che punta spedito ai giochi di Tokyo 2020. Filippo Ganna, Simone Consonni, Liam Bertazzo e Francesco Lamon dopo la rimonta contro la Russia in semifinale disputano una finalissima ‘vibrante e spettacolare’ a detta anche dei commentatori neutrali del canale UEC: gli azzurri lasciano centesimi preziosi nella parte centrale della gara ma si rendono protagonisti di una fantastica rimonta nei metri finali. Forse troppo tardiva per l’oro ma sufficiente per chiudere con un tempone, 3’55”986, a soli 2 decimi dai transalpini (3’55”780) Benjamin Thomas, Corretin Ermenault, Florian Maitre e Louis Pijourlet. Lo scorso anno, nella finale persa sempre contro la Francia, gli azzurri rimediato oltre 1” di distacco, correndo su tempi più alti di circa 3”: i Francesi crescono ma anche gli italiani crescono e si avvicinano velocemente. Sabato per un Filippo Ganna che si è visto andare forte c’è la prova ad inseguimento individuale, inutile dire che il vignonese, iridato, campione d’Europa under 23 e argento europeo open nel 2016 nonchè argento mondiale 2017 battuto solo dal fenomeno australiano Kerby, sarà il faro della corsa ed ha tutte le carte in regola per chiudere la stagione con una maglia indosso ed una medaglia da regalare alla sua UAE Team Emirates che peraltro si è molto rinforzata con l’arrivo di Fabio Aru e Alexander Kristoff. Giornata importante per gli azzurri: oltre all’argento dei maschietti le ragazze hanno centrato l’oro nel quartetto (Valsecchi, Guderzo, Balsamo e Paternoster) e Maria Giulia Confaloniero è bronzo nell’eliminazione. Quinte Barbieri e Vece nella velocità olimpica.

Foto UEC: Il podio

GT

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Sport

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa