logo1

L’Europa si chiama Filippo Ganna

ganna europista oroFilippo Ganna è Campione d’Europa dell’inseguimento individuale. Senza troppa storia la finale contro il portoghese Oliveira, miglior tempo di qualifica, che perde l’atto conclusivo di oltre due secondi. La stagione del vignonese si chiude con un argento mondiale ed un oro continentale nella specialità.

No, non poteva finire senza una grossa soddisfazione la prima stagione da professionista di Filippo Ganna. Una stagione di apprendistato, parola che spesso fa rima con delusione, pur tra qualche lampo di classe. In quella Berlino che ha visto l’Italia vincere un mondiale di calcio ed uno di volley femminile è arrivata anche per Pippo nostro una bella rivincita, apparsa sottoforma titolo europeo dell’inseguimento individuale, raddoppiando quello dello scorso anno tra gli under 23 (e l'argento Elite). Non male il vignonese in questa storica specialità nel 2017: argento mondiale battuto solo dall’australiano Jordan Kerby ed oro continentale. Eh si, Filippo Ganna è campione d’Europa battendo in finalissima il solito portoghese Ivo Oliveira che se in batteria ha fatto segnare il miglior tempo rifilando a Ganna tre decimi in finale nulla ha potuto contro il rush finale impressionante del’azzurro. Partito come al solito in ritardo, da buon diesel Filippo ha rosicchiato secondo su secondo il vantaggio di Oliveira che sul colpo di pistola ha perso di oltre due secondi. Tempo sul 4:15.994 per Ganna medaglia d’oro, il portoghese stacca un 4:18.991. Bronzo al tedesco Dominic Weinstein. Dunque un gran bel colpo di coda per Filippo Ganna, con tanto di sensazione inspiegabile di ascoltare l’inno nazionale su un podio con un oro al collo dopo l'argento a squadre.

GT

Pin It

Web TV

Pubblicità-sport

loghi sport

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa