logo1

Antonioli, dominio alla Rosa Ski Raid

Firma illustre nella due giorni alle pendici del Monte Rosa. E’ stato infatti il fuoriclasse dello sci alpinismo Robert Antonioli a scrivere per due volte il proprio nome nella Rosa Ski Raid di Macugnaga che è stata l’ultima tappa della Coppa Italia.

macugnaga monterosaskiraid

 

Il 27enne valtellinese si è imposto sia nella gara sprint di sabato che in quella individuale di domenica. Sabato Antonioli si è messo alle spalle Valentino Bacca e Francesco Leoni, mentre domenica ha preceduto il padrone di casa Damiano Lenzi e il bergamasco William Boffelli.  Bellissima la gara di Pasqua, con gli organizzatori costretti a fare i salti mortali per approntare un percorso in sicurezza a causa delle nevicate e del forte vento, con il rischio valanghe dietro l’angolo. Antonioli  ha battagliato con Lenzi e con l’austriaco Jakob Herrman, poi penalizzato da una caduta che gli ha provocato la rottura di uno scarpone e lo ha estromesso dalla vittoria. Il  testa a testa tra il leader della Coppa del Mondo e l’anzaschino di Ceppo Morelli è durato per buona parte della gara. Antonioli ha salutato la compagnia di Lenzi sull’ultima salita, presentandosi tutto solo sul traguardo di Staffa dopo 1h32’27’’. Medaglia d’argento per Lenzi, che ha accusato un gap di 1minuto e 43 secondi, terzo gradino del podio conquistato come detto da Boffelli dell’Under Up.  Nella gara femminile ha trionfato la lombarda Corinna Ghilardi, che dopo una lotta serrata ha preceduto la sua compagna di squadra Bianca Balzarini, quest’ultima vincitrice del circuito di Coppa Italia, che tra gli uomini invece è stato vinto da Manfred Reichegger, assente a Macugnaga.  Terza assoluta e prima under 23 l’atleta della Provincia Granda Ilaria Veronese, tesserata per la Tre Rifugi Cai.  Nella gara sprint di sabato invece a trionfare era stata la Balzarini, che aveva preceduto la svizzera Deborah Chiarello e Giulia Compagnoni. Nella categoria juniores vittorie di Giovanni Rossi e Andrea Prandi (su Giovanni Rossi e Fabien Guichardaz) da una parte e doppietta di Giulia Murada dall'altra, fra i cadetti affermazioni di Alessandro Rossi e Luca Tomasoni (davanti a Matteo Sostizzo e Rocco Baldini) e doppietta di Samantha Bertolina (su Silvia Berra a Katia Mascherona. Stanco ma contento Aldo De Gaudenzi, presidente del Damiano Lenzi fan club ed organizzatore della gara. “ Il meteo che ha fatto le bizze ci ha messo alla prova, specialmente domenica: abbiamo dovuto cambiare percorso per ben quattro volte, ma alla fine è andato tutto bene ed abbiamo anche rispettato il dislivello di 1700 metri. Il bilancio dunque è estremamente positivo, anche perché avevamo ben 154 atleti al via con il meglio dello sci alpinismo internazionale”

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Sport

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa