logo1

Italia-Svizzera ai 2800 metri del Moro, ci siamo quasi

macugnaga moro

A Macugnaga è cominciato il conto alla rovescia per la partita di calcio amatoriale più alta d’Europa. Le nevi del monte Moro, a 2800 metri d’altitudine, domenica 24 marzo saranno lo scenario per la rivincita tra Italia e Svizzera, che già si erano sfidate nella stessa spettacolare cornice nel 2017. Due anni fa aveva vinto la Svizzera, stavolta l’Italia cerca la rivincita. Il campo sarà tracciato sul ghiaccio, il pallone sarà colorato e le porte saranno quelle regolamentari. La sfida si giocherà a poche centinaia di metri dal confine, non una scelta casuale: per anni infatti il passo del monte Moro ha rappresentato una delle vie di scambio principali tra Italia e Svizzera.

L’iniziativa è inserita nell’ambito della promozione degli Europei per Paesi di montagna, Bergdorf-EM, che si svolgono ogni quattro anni con le rappresentative amatoriali delle nazioni che si sono qualificate per la rassegna continentale delle nazionali maggiori. E’ una sorta di campionato parallelo per promuovere il turismo nei piccoli centri di montagna. L’Italia è stata rappresentata nelle ultime edizioni dal paese di Piedimulera. Stavolta a Macugnaga gli azzurri saranno selezionati tra i calciatori amatoriali della zona da Aldo Noce, promotore della manifestazione con l’associazione Bergdorf Italia presieduta da Franco Piantanida.

A tal proposito arriverà a Macugnaga anche il presidente del comitato organizzatore degli Europei per Paesi di Montagna, lo svizzero Fabian Furrer, ospite di rilievo della giornata. Ma non sarà l’unico. A guidare la rappresentativa svizzera sarà infatti Martin Andermatt, ex calciatore della nazionale elvetica degli Anni Ottanta.

L’intento della manifestazione non è il risultato della partita. Il pallone diventerà solo un collante per unire i due Paesi in una giornata di scambio culturale, festa e divertimento. La giornata comincerà infatti in piazza a Macugnaga alle 10 con il benvenuto agli ospiti e alle rappresentative da parte delle autorità. La Pro Loco di Macugnaga organizzerà un aperitivo che precederà la salita in funivia verso il campo di calcio sul monte Moro. Alle 12,30 è fissato il calcio d’inizio, dato dal presidente del comitato organizzatore degli Europei per Paesi di montagna Fabian Furrer. Agli inni nazionali e ad allietare la giornata sarà il corpo musicale di Fomarco. Il programma si chiuderà con il pranzo al ristorante Concordia di Vanzone San Carlo.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa