logo1

Due ore di lotta: Igor in finale di Coppa Italia con la Imoco

igor barboliniUna lotta di due ore e più, una partita molto avvincente, qualche fischio arbitrale che ha poco convinto ed alla fine il successo della Igor Gorgonzola Novara in semifinale di Coppa Italia contro Saugella Monza di Pedullà battuta 3-2, stasera finalissima con Conegliano alle 20.30.

Due ore e mezza di lotta serrata per una semifinale infuocata e decisa solo all’ultimo pallone utile del tie-break, con l’attacco vincente di Egonu che ha regalato il 3-2 (15-13) alle azzurre e consentirà alla Igor Volley di disputare la sua seconda finale di Coppa Italia della giovane storia. Sfatato il tabù Monza (era l’unica squadra contro cui in stagione la Igor non aveva mai ottenuto un successo), le azzurre scenderanno in campo domani sera alle 20.30 per l’atto finale della competizione, contro le campionesse in carica di Conegliano (lo scorso anno conquistarono il trofeo a Firenze). Igor in campo con Skorupa in regia ed Egonu opposta, Gibbemeyer e Chirichella centrali, Piccinini e Plak schiacciatrici e Sansonna libero; Monza schiera Hancock al palleggio e Ortolani in diagonale, Dixon e Devetag al centro, Begic e Havelkova in banda e Arcangeli libero. Novara parte forte con Plak e Chirichella a segno ripetutamente a muro (5-1), Monza replica e rientra in gioco forzando la battuta (8-8, ace di Dixon) e sul turno al servizio di Hancock le brianzole scappano 9-11. L’inerzia non cambia nonostante i tentativi azzurri (17-17, Egonu, e poi 18-18 con Plak) e Monza mantiene la leadership fino al 20-21 siglato da Begic; Novara sorpassa con il diagonale di Egonu (23-22) ma dopo il timeout di Monza arriva l’errore di Egonu che regala il set ball alla Saugella (23-24). Novara ne annulla due, Egonu ne conquista uno in diagonale (26-25) e Sansonna con due difese sensazionali propizia il punto decisivo di Plak per il 27-25. Botta e risposta a inizio secondo set, con Gibbemeyer ed Egonu (5-5) che replicano a Ortolani, prima del nuovo break di Monza propiziato dal turno in battuta di Begic (ace, 6-9) e da un errore in attacco di Egonu (7-11). Barbolini ferma il gioco, Plak sfrutta il servizio (11-12, ace) per riaprire il set e dopo un errore della neoentrata Candi in attacco (17-17) è Chirichella a firmare il sorpasso a muro, 18-17. Due chiamate arbitrali assurde (un fallo di Skorupa e un altro di Chirichella in attacco) innervosiscono il match e regalano il doppio vantaggio alla Saugella (18-20), Enright entra e spara out l’attacco (21-23) e Ortolani conquista il set ball (22-24). Egonu mura (23-24), Ortolani sbaglia e l’opposto azzurro sorpassa 25-24 ma ai vantaggi è proprio un errore in attacco della stessa Egonu a chiudere il parziale in favore della Saugella, 27-29. Break azzurro (3-0), replica di Ortolani (5-7) e Monza riprende a macinare punti con Begic (6-9) mentre Novara si affida a Egonu che accorcia a muro (11-12) prima del nuovo break di Monza con Ortolani che fa 11-15 in parallela e costringe Barbolini al timeout. Dentro Bonifacio per Gibbemeyer, l’ultimo acuto azzurro è di Plak (16-18), poi Monza dilaga e va 16-21 e 19-24 con Dixon che conquista il set ball. Chiude una battuta in rete di Plak, 20-25. Novara reagisce e va subito 6-2 e dopo il timeout di Pedullà il duello tra Havelkova (6-5) e Chirichella (9-5) mantiene inalterate le distanze, con Plak che va a segno in parallela sul 14-10. Begic riapre di colpo il set (15-13), Barbolini ferma il gioco e Novara riordina le idee, riprendendo la corsa con Plak protagonista (20-15) mentre l’ennesimo uno-due di Egonu (23-17 in pallonetto, poi 24-18 in diagonale) vale il set ball: chiude ancora lei, in parallela, sul 25-19. Il tie-break è un turbinio di emozioni: Plak fa subito break a muro (2-0), Egonu allunga 5-2 e Pedullà ferma il gioco con l’opposto azzurro che mette a segno anche l’ace dell’8-5 con cui le squadre cambiano campo. Sul 10-6 le brianzole sfruttano il timeout, Havelkova e Ortolani (due punti in fila, 11-9) provano il tutto per tutto, Plak spezza il ritmo in diagonale (12-9) e Chirichella inchioda il primo tempo (13-10) che avvicina il traguardo. Gli arbitri si dimostrano ancora una volta in confusione e non chiamano un’infrazione netta di Arcangeli da cui scaturisce il 13-11, Egonu conquista il match ball con una parallela da urlo mentre Monza trova un break pesante e torna sotto 14-13 con l’ace di Begic. Ultimo timeout per Barbolini e ultimo sforzo per le azzurre: Egonu mette a terra il pallone del 15-13 e chiude la contesa dopo oltre due ore e mezza di gioco. Igor Volley Novara – Saugella Team Monza 3-2 (27-25, 27-29, 20-25, 25-19, 15-13). Igor Volley Novara: Piccinini 4, Gibbemeyer 7, Skorupa 1, Plak 20, Chirichella 17, Egonu 35, Sansonna (L), Zannoni, Vasilantonaki, Bonifacio, Enright, Camera ne. All. Barbolini. Saugella Team Monza: Hancock 4, Havelkova 16, Devetag, Ortolani 28, Begic 18, Dixon 10, Arcangeli (L), Candi 7, Orthmann, Loda, Rastelli ne, Balboni ne, Bonvicini ne. All. Pedullà.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Sport

Martedì, 16 Luglio 2019
Presentato ufficialmente Salvemini
Martedì, 16 Luglio 2019
Accademi in piazza
Martedì, 16 Luglio 2019
Pedroli, alcuni lavori già ultimati

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa