logo1

Igor regina di coppa: le dichiarazioni

igor partitaLe dichiarazioni del post gara a Bologna doove la Igor ha vinto la sua seconda coppa stagionale: Barbolini: “Il gruppo ha fatto la differenza”, Piccinini: “Vincere aiuta ad andare avanti nel modo migliore”, Chirichella:“Ci divertiamo e festeggiamo”, Egonu: “Siamo un gruppo unito”.

I commenti del post gara nella finalissima di Coppa Italia vinta dalla Igor. dal sito della LVF; “Sono molto felice, orgogliosa – sorride Paola Egonu, premiata migliore giocatrice della partita -.Una vittoria meritata dopo il duro lavoro che abbiamo fatto finora. Il nostro punto forte? Noi siamo una squadra, nessuna pensa a sé stessa ma si viaggia insieme verso l’obiettivo. Giovani, ‘vecchie’, c’è una bella unione. Il premio di MVP? Significa tantissimo, non posso nemmeno spiegarlo. Ora giù la testa, ci sono tanti altri obiettivi“. “Sono contentissima, felicissima, siamo state veramente brave – le parole di Francesca Piccinini-. Dobbiamo giocare di squadra e abbiamo dimostrato di saperlo fare, chi è entrato ha dato una mano con lucidità e la giusta aggressività. Vincere una Coppa Italia dà un entusiasmo ancora maggiore, ci godiamo questa serata e poi avremo un sacco di appuntamenti importanti, che affronteremo con un animo migliore“. “Io sono felice perché la squadra negli ultimi anni ha vinto tutto e io ne faccio parte – l’orgoglio di Cristina Chirichella -. Le uniche cose che ho vinto finora nella mia carriera le ho vinte insieme a Novara, una Società che ci segue sempre e che fa parte del mio cuore. Sono qui da quattro anni e spero di restarci a lungo. Ci divertiamo e festeggiamo, poi pensiero alla palestra“. “Sono orgoglioso di questa vittoria, in cui la differenza l’ha fatta come sempre il gruppo – afferma Massimo Barbolini -. Novara ha dimostrato che quando conta è in grado di fornire prestazioni di alto livello, utili a ottenere la vittoria. Finora due successi su due trofei disputati, ora non montiamoci la testa che ce ne sono altrettanti da inseguire”. “Un set evidentemente è troppo poco – ammette Daniele Santarelli -. Lì siamo state aggressive, ma avremmo dovuto esserlo dall’inizio. Dopo un primo set giocato malissimo, abbiamo deciso di invertire la rotta ma solo per un set. Dall’inizio del terzo in poi ci siamo sempre ritrovati a rincorrere, è davvero un peccato“.

GT

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa