logo1

Gara 3: quante indiscrezioni di mercato….

Tante indiscrezioni di mercato raccolte in occasione di gara3 di finale scudetto a Novara, si muovono Conegliano, Monza, Busto, Scandicci e tutte le altre che puntano a creare squadre forti, Igor vicina a Veljkovic, Stufi, Baersch e Marcon, piace Nizetich e si sogna Robinson, il Club Italia in A1…

volley pallainmano

 

Gara 3 di finale scudetto, un pienone al Pala Igor davvero da applausi al di là del risultato, tante voci, vocine, indiscrezioni di mercato, trattative e il classico ‘è fatta’: proviamo a buttar giù in un ordine accettabile le tante parole che abbiamo raccolto: Iniziamo dalla Imoco Conegliano che guida la serie scudetto: straconfermato coach Santarelli, in uscita la Bricio verso il Fenerbahce, nel team del DG Luca Porzio è in arrivo Myriam Sylla da Bergamo come cambio, possibile clamoroso ritorno di Megan Easy Hodge (che però piace anche a Scandicci) e possibile arrivo della stella brasiliana Gabi, per una ennesima squadra di primissimo livello. Savino del Bene Scandicci che ha confermato Carlo Parisi in panca e che qualora non raggiungesse la Easy cercherebbe la statunitense Annie Mitchem e come detto piace anche la Hodge. Busto, che sarà marchiata ancora Unet E-Works, ha subito confermato, sacrosanto, Marco Mencarelli, oggi impegnato nei movimenti delle nazionali giovanili. In arrivo è confermato il ritorno della Leonardi come libero , di Sara Bonifacio da Novara, di Enright sempre dalla Igor e probabilmente anche di Floortie Meijners. Chi si sta muovendo alla grande è la Saugella Monza; intanto c’è da sbrogliare la matassa coach: via Pedullà i nomi più plausibili adesso sono quelli di Miguel Angel Falasca, che passerebbe dalla panchina della Monza maschile a quella femminile e pare il favorito, di Marco Fenoglio, libero dopo la chiusura di Modena ma anche quello di uno Stefano Lavarini, visto gironzolare sornione al Pala Igor, che però dovrebbe restare al Camponesa Minas di Belo Horizonte. Non il nome di Marcello Abbondanza, avvicinato nelle scorse settimane in Brianza: per lui un biennale al Police, in Polonia. Monza punta forte su Rachel Adams, che sarebbe la stella della formazione, tratta Laureen Gibbemeyer che però piace anche a Casalmaggiore e l’olandese Anne Bujis, già vista in Italia, che però piace molto al Galatasaray. C’è movimento in riva al Po: Casalmaggiore dopo anni cambierebbe sponsor; lascia Pomì ecco Landini, società produttrice di trattori. Notizia da confermare ma veritiera, per quanto riguarda la squadra i nomi caldi sono quelli di Jovana Brakocevic e della regista Laureen Carlini. Casalmaggiore, che in panchina avrà Marco Gaspari, vorrebbe anche Gibbemeyer che però, come detto, pare viaggiare più verso Monza e sonda la centrale del Police Stefana Veljkovic. E con questo nome eccoci a parlare della Igor: Barbolini è super confermato, a prescindere di come vada la finale scudetto due trofei sono arrivati e la societ è soddisfatta di un tecnico di carisma come lui, lasciano, come detto Enright e Bonifacio, verso Busto, lascia Gibbemeyer ed abbiamo detto che è più Monza che Casalmaggiore. Da valutare la posizione di Piccinini che vorrebbe giocare ancora un anno e potrebbe rinnovare, in entrata ci sono proprio la centrale slava Veljkovic che nonostante la richiesta di Casalmaggiore tornerebbe sotto la cupola dopo gli anni in Asystel, Francesca Marcon da Busto, come cambio in banda (e qui si dice che sia fatta) e Federica Stufi, come cambio al centro (pure qui ci siamo). Piace e tanto Yamila Nizetich che però è apprezzata anche da Bergamo, dove ritroverebbe coach Bertini che l’ha allenata a Pesaro (confermati alla nuova Zanetti Bergamo gli arrivi di Loda, Olivotto e Sirressi). Data in arrivo la banda Michelle Bartsch anche se il nome che stuzzica i tifosi per quanto riguarda l’attacco è quello di Kelsey Robinson, statunitense del Vakifbank. Secondo qualche spiffero, non confermato, potrebbero esserci news anche per il ruolo di libero. Ultima cosa, nella prossima stagione il Club Italia Crai giocherà in A1: con la neopromossa Savallese Millenium Brescia (confermato coach Mazzola) che ha vinto la A2 e con la seconda promozione che scaturirà dai play off (in corsa Cuneo, Orvieto, Chieri e Marignano) va segnalata la chiusura della Liu Jo Nordmeccanica Modena ed il posto della formazione emiliana sarà preso dalla nazionale permanente che sarà ancora allenata da Massimo Bellano, una occasione di ulteriore crescita per le azzurrine. Peraltro nubi intense gravitano sul futuro di Pesaro, che rischia di non iscriversi.

GT

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa