logo1

Paffoni Pallavolo Omegna: la salvezza è cosa fatta!

omegna pallavolo 2017 2018Paffoni Pallavolo Omegna perde 3-1 in casa di Gilber Gaglianico ma la concomitante sconfitta di Oasy Volley a Verbania con Vega Occhiali Rosatiora porta le verde viola alla matematica salvezza in Serie D: “Non avremmo meritato i play out, sono contento”, commenta coach Azzini.

Tutto è bene quel che finisce bene: Paffoni Omegna Pallavolo è ancora in Serie D. Salvezza matematica per la squadra del Presidente Nicola Marianelli che pur perdendo 3-1 a Gaglianico contro la Gilber, terza e dunque qualificata ai play off (19-25, 25-11, 25-16, 25-14) ha centrato la salvezza rimandando al mittente lo strano gioco dei play out che si sono materializzati nelle ultime giornate per le tante retrocessioni dalla Serie B di formazioni piemontesi. Omegna dopo la vittoria di Lessona di due settimane or sono aveva praticamente ipotecato la salvezza anche se la sconfitta casalinga nel derby contro Vega Occhiali Rosaltiora e soprattutto il punto di Oasy contro San Maurizio aveva un pochino creato qualche patema ma nell’ultima giornata la capolista neopromossa non ha fatto sconti, ha battuto la formazione del consorzio Oasy relegandola al quart’ultimo posto e pur sconfitta Omegna è ancora in D. Contento Matteo Azzini: “In primis voglio ringraziare le ragazze e poi la società – spiega – quest’’anno abbiamo dovuto lottare contro tante cose ma ne siamo usciti da grande squadra, siamo contenti perché comunque questa squadra non meritava di andare ai play out e tantomeno di retrocedere. Abbiamo vinto una partita fondamentale due settimane or sono, stasera abbiamo giocato contro una squadra che ha giocato su di un livello più alto del nostro e c’è stato poco da fare. Adesso stacchiamo un attimo poi pensiamo subito alla prossima stagione per riconfermarci e per fare bene”.    

GT

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa