logo1

Vega Occhiali Rosaltiora: un punto a Venaria…

vega 2018 2019 officialAvanti 2-0 Vega Occhiali Rosaltiora perde 3-2 a Venaria in un match con un cartellino rosso a Francesca Magliocco e con troppi errori arbitrali, Verbania a prescindere ha sprecato troppo in particolare nl quarto set, Cova: “Prendiamoci il punto, la prestazione c’è stata”…

Un punto a Venaria per Vega Occhiali Rosaltiora; la squadra di Andrea Cova perde 3-2 contro Real Volley un match che l’ha vista avanti con pieno merito sul 2-0, un match nel quale il terzo set è andato a Venaria anche grazie ad un momento di eccessivo nervosismo successivo ad un cartellino rosso a Francesca Magliocco seguito da un quarto set nel quale Verbania ha buttato al vento una situazione che la vedeva in vantaggio ed ha poi perduto un tie break dove l’inizio è stato deficitario e la rimonta non concretizzata. Attenzione però, pur con la rimonta subita, pur con qualche errore o passaggio a vuoto la prestazione c’è stata, la squadra ha giocato bene contro una compagine che se in attacco non era magari così performante ha costruito il successo su una difesa davvero di ottimo livello contro una mole di attacco di Rosaltiora comunque positivo. Un punto ancora, che muove la classifica in un match tosto, un match che è un ulteriore passetto in avanti. La classifica continua ad essere colorata di arancione ma è molto corta e la zona salvezza dista un solo punto, la strada però è ancora molto lunga.

LA PARTITA

Cova parte in formazione tipo: Ramona Ghisleni in regia, Annalisa Cottini opposta, Sonia Cottini e Francesca Magliocco bande, al centro Pamela Ferrari ed Emily Velsanto con Beatrice Folghera libero. Pronti via e subito 3-6 per Vega Occhiali che è in campo con il giusto carattere, due attacchi dal centro di Emily Velsanto, Francesca Magliocco, Sonia Cottini dicono 11-14. Venaria cerca di tornare sotto sino sul 18-19, Cova chiama time out e le cose vanno a posto: Sonia Cottini e Pamela Ferrari chiudono 22-25 ed è 1-0 Rosaltiora, il secondo set non è diversissimo dal secondo; inizio equilibrato sul 5-5. Il primo break arriva con Annalisa Cottini, Francesca Magliocco e Ramona Ghisleni che gira di seconda (9-12). Sono punti decisivi: il muro cresce, l’attacco continua a chiudere punti nonostante la verve difensiva di Venaria. Il punteggio è ormai gestito da Vega Occhiali con allunga sul 13-19 (ace di Sonia Cottini), 15-22 (Pamela Ferrari) e Francesca Magliocco che con una palletta trova il 17-23. Venaria accorcia sul 19-23 ma è Sonia Cottini a trovare due punti: 19-25 ed è 2-0 Verbania. Il terzo set vede un momento forse cardine del match. Rosaltiora va sul 5-10 (Pamela Ferrari, Annalisa Cottini ed due di Velsanto i punti migliori). Venaria arriva sino sul 9-11, Magliocco trova il punto del 10-12 ed esulta vistosamente lanciando forse una imprecazione al cielo, l’arbitro (modesta la direzione) estrae un cartellino rosso che dice 10-12. Fatto sta che qui Rosaltiora si innervosisce a va sotto. Entra Sara Caravati per Sonia Cottini, c’è un punto a punto sino sul 21-21 poi chiude Venaria che sul 25-21 allunga il match. Nel quarto è 4-1 Real Volley ma due mani fuori di Sonia Cottini oltre che un muro ad uno di Emily Velsanto scrivono il 4-4 che diventa 4-5 proprio con la centrale verbanese. Il punteggio continua a vedere avanti Vega Occhiali sul 14-18 ma è ancora il nervosismo a imperare ed a giocare un brutto scherzo alla lacuali: sul 15-18 Rosaltiora attacca, la palla esce ma è vistosamente toccata dalla difesa avversaria, l’arbitro non rileva il tocco, ci sono ancora proteste, in particolare del pubblico verbanese che provocano la reazione del coach di casa che se la prende vistosamente col medesimo pubblico (a regolamento ci starebbe un cartellino anche in questo caso che però non arriva, ci sarà solo una reprimenda vocale del direttore di gara, bello un chiarimento a fine partite tra sorrisi reciproci). Entrano Marta Ossola ed Elisa Alessi, Verbania si innervosisce nuovamente e Venaria recupera; impatta sul 21-21 e vince 25-22 portando la partita ad un quinto set che le padrone di casa iniziano sfruttando una amnesia lacuale: è 7-1 che compromette tie break. Piano piano Verbania si avvicina sino al 13-10, Venaria va sul 14-10, Sonia Cottini chiude il primo match point ma Real Volley vince 15-11 e si porta a casa la partita: per Vega Occhiali Rosaltiora un punto che fa classifica ma per quanto visto sul campo si meritava forse qualcosa di più.

Real Volley Venaria – Vega Occhiali Rosaltiora 3-2 (22-21, 19-25, 25-21, 25-22, 15-11).

Vega Occhiali Rosaltiora: Ghisleni, De Giorgis ne, Cottini A., Ossola, Cottini S., Magliocco, Caravati, Bellorini ne, Velsanto, Ferrari, Alessi, Folghera (L), Zampini (L2). All: Andrea Cova.

IL COMMENTO DI COACH ANDREA COVA

“Prendiamoci un punto che ci serve anche se poteva essere qualcosa di più – ha detto – non mi pare che abbiamo giocato una brutta partita o che qualcuna delle ragazze abbia giocato male, la prestazione c’è stata eccome contro una squadra che soprattutto in difesa ha fatto vedere cose importanti. A noi manca ancora quel qualcosina per non soffrire e chiudere le occasioni che abbiamo in particolare quando gli scambi sono tirati e nervosi ma ripeto che il gioco si è visto e questo è positivo, dobbiamo continuare a lavorare, perseverare nel lavoro e non mollare, perché davvero ci manca quel poco dal punto di vista del carattere e della cattiveria. La classifica? Troppo presto per guardarla, siamo a metà del cammino, pensiamo solo a lavorare e crescere, siamo al primo anno in categoria e questa è la normalità per una neopromossa, io non smetto di avere enorme fiducia nella mia squadra”.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa