logo1

Vega Occhiali Rosaltiora perde a Vercelli, il commento di coach Cova

vega 2018 2019 officialCoach Andrea Cova analizza il 3-0 patito dalla sua formazione, comunque in piena bagarre salvezza, contro la capolista Caffè Mokaor Vercelli: “Loro una squadra solida, ordinata, magari poco appariscente ma estremamente efficace e molto determinata, noi due set molto male”

E’ dunque una sconfitta quella maturata nel tardo pomeriggio di sabato a Vercelli contro la capolista Mokaor, un 3-0 netto nei primi due set chiusi con un marcato doppio 25-14 ed un terzo set un pochino più giocato terminato 25-21 che ha visto le verbanesi avanti per parecchio, il match, una di quelle partite contro formazioni che hanno obiettivo differenti, lo racconta coach Andrea Cova sempre lucido e sereno nei commenti: “I primi due set va detto che sono stati giocati veramente male da parte nostra – spiega – nulla da dire su Vercelli che si conferma essere una squadra solida, ordinata, magari poco appariscente ma estremamente efficace e molto determinata, brave loro; mi hanno dato la stessa impressione che avevo maturato all’andata. Noi siamo partiti come al solito col freno a mano tirato, siamo stati un pochino pasticcioni e poco concreti, soprattutto però poco votati al sacrifici ed alla fatica di lottare su ogni pallone, ovviamente se approcci così con una squadra come Vercelli non è bene ed altrettanto ovviamente questo atteggiamento lo abbiamo pagato. Siamo partiti col sestetto classico che prevedeva Ramona Ghisleni in regia, Annalisa Cottini opposta, bande Sonia Cottini e Francesca Magliocco, al centro Emily Velsanto e Elisa Alessi con libero Beatrice Folghera, durante il primo set entrata Martina De Giorgis in regia, Valessa Filippini opposta per Annalisa Cottini (era assente per influenza Marta Ossola, ha esordito in C la giovane opposta della Under 18; ndr). Nel secondo set ho mantenuto la stessa formazione, abbiamo provato ad inserire Sara Caravati e Dilva Bellorini ma è servito a poco. Nel terzo set rientra il sestetto classico con però Pamela Ferrari per Emily Velsanto e finalmente ci mettiamo a giocare, complice magari anche la rilassatezza delle avversarie. Siamo riuscite a mantenere un buon distacco, restando avanti sino al 18 esimo punto, loro pian piano hanno rosicchiato un punticino alla volta, hanno sorpassato mantenendo poi il vantaggio nel finale anche per qualche nostro pasticcio”.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Sport

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa