logo1

Per l’Italia di Bellano e Azzini è un argento importante…

italia bellano azzini premiazioneL’Italia di Massimo Bellano e Matteo Azzini si ferma solo in una finale contro il Giappone che la vedeva avanti 2-0 e 10-8 ai tie break ma a festeggiare il titolo mondiale sono le nipponiche, resta un gran risultato un argento che segue l’oro continentale del 2018.

La Nazionale Italia Under 20 Femminile ha conquistato la medaglia d’argento ai Campionati del Mondo di categoria. In finale le ragazze di Massimo Bellano e Teo Azzini sono state sconfitte al tiebreak 3-2 (23-25, 21-25, 25-20, 25-19, 15-12) dal Giappone al termine di una gara mozzafiato. In vantaggio per due set a zero Lubian e compagne sembravano avviate alla conquista del titolo, ma la nazionale nipponica, che comunque ha sempre giocato palla su palla, ha saputo reagire prima impattando la situazione sul 2-2 e poi nell’ultimo e decisivo set, sotto per 10-6 è riuscita a fare sua una partita che l’Italia sembrava poter conquistare. Per la Nazionale tricolore si tratta della quarta medaglia della sua storia nella rassegna iridata di categoria dopo l’oro del 2011, l’argento del 1997 e il bronzo del 2015.L’azzurra Terry Enweonwu si è aggiudicata il premio come miglior opposto dei Campionati del Mondo. Massimo Bellano: “E’ stata una rassegna iridata con valori tecnici espressi alti, ci sono state moltissime partite equilibrate, si sono viste ragazze davvero molto interessanti. A caldo è difficile commentare una finale andata in questo modo. Nei primi due set abbiamo giocato davvero molto bene, facendo un grande lavoro sia a muro sia in difesa così nel contrattacco. Poi nel terzo set, progressivamente, ci sono venute a mancare energie, probabilmente aver finito la gara di ieri a mezzanotte (parla degli orari locali, messicani, ndr) non ci ha aiutati e un po’ alla volta abbiamo perso qualità in tutti i fondamentali e a certi livelli solo con la forza mentale è difficile affrontare un avversario così tenace e preciso. Nel complesso dobbiamo ritenerci soddisfatti, la medaglia d’argento è buon risultato anche se in questo momento naturalmente brucia e la delusione ora la fa da padrona. Questo gruppo comunque deve essere consapevole di aver scritto una pagina importante della pallavolo giovanile italiana, vincere negli ultimi anni due ori e due argenti nei mondiali e negli europei (oro Mondiale U18 nel 2017, argento Europeo U18 nel 2017, oro Europeo U19 nel 2018, argento mondiale appena conquistato, ndr) è qualcosa di davvero molto importante. Per me è stato un onore allenarle nelle ultime due stagioni”. Resta un ottima avventura anche per Matteo Azzini, coach di Pallavolo Omegna che nelle ultime due stagioni è stato assistente di Bellano in azzurro, ruolo che il coach bavenese ha portato avanti sin dai tempi di Ornavasso, proseguendo a Scandicci.

ITALIA-GIAPPONE 2-3 (25-23, 25-21, 20-25, 19-25, 12-15)

Italia: Populini 14, Kone 16, Enweonwu 20, Omoruyi 10, Lubian 13, Morello, Panetoni (L). Battista 2, Tanase 7, Malual, Scola. Ne: Squarcini. All: Bellano

Giappone: Nakagawa, Nishikawa 11, Yamada 11, Soga 15, Ishikawa 18, Hirayama 12, Mizusugi (L). Miyabe 3, Nishimura 1, Araki, Sonoda, Nakagawa. All: Aihara.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Sport

Martedì, 10 Dicembre 2019
Paffoni premiata a Torino
Martedì, 10 Dicembre 2019
Finalmente tris di vittorie in serie D
Martedì, 10 Dicembre 2019
L'Arona si appella a San Carlo Borromeo

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa