logo1

Manifattura di Domodossola premia figli dei dipendenti

Manifattura Borsestudio

Borse di studio ai figli dei dipendenti della Manifattura Polli 

Borse di studio sotto l'albero di Natale. E' quanto ricevono, da sei anni, i figli dei dipendenti della Manifattura di Domodossola, l'azienda leader nel settore degli intrecciati da oltre 100 anni. Una tradizione introdotta dai titolari dell'azienda che fa capo alla famiglia Polli di Domodossola. Un ''premio'' per i giovani universitari ma anche un riconoscimento ai genitori che lavorano ella fabbrica che oggi ha sede a Villadossola. Anche quest'anno i titolari dell'azienda hanno conseganto cinque borse di studio durante un breve rinfresco tenutosi venerdì mattina tra i macchinari della fabbrica. Pino Polli ha consegnaro le borse di studio a Nicolò Pezzoni, Marika Di Lonardo, Sara Zanardi, Davide ed Edoardo Moglia. All'appuntamento erano presenti il preside del liceo ''Spezia'' Pierantonio Ragozza, l'assessore di Villadossola, Marcello Perugini, e padre Vincenzo Coscia, che ha benedetto la cerimonia. Un segno del legame che c'è tra ititolari e il personale di quest'azienda che in 100 anni ha saputo costruirsi un nome diventando leader nel settore degli intrecciati. Ricordiamo che lo scorso novembre la Manifattura ha aperto il primo show-room a Tokyo.

E' l'ennesimo segnale dell'intraprendenza di questi industrali ossolani che hanno creato dal nulla la Manifattura che conta un'ottantina di dipendenti ed ha ormai consolidato la sua presenza sia in Italia che all'estero, soprattutto sul mercato asiatico dov'è protagonista da oltre trent’anni. 

 

Renato Balducci

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa