logo1

Di chi è la sede dell'Unione Montana? Borghi lo chiede al Ministero

domodossola comunita montana

Stiamo parlando dell'edificio di via Romita a Domodossola, palazzo realizzato negli Anni '70

  Dopo il Ciss Ossola, anche il palazzo che ospita l'Unione montana delle valli dell'Ossola finisce all'attenzione di un Ministro. Sarà infatti Enrico Costa, ministro per gli Affari regionali, a dipanare la matassa sulla proprietà dell'edificio di via Romita, quello che ospita la sede dell'Unione montana delle Valli dell'Ossola, il Centro sociale, il bocciodromo, l'Agenzia delle Entrate, gli uffici del Gal e della Regione. 
Costa dovrà rispondere all'interrogazione del parlamentare locale, Enrico Borghi, che ha chiesto chiarezza sull'effettiva titolarità dell'immobile. ''E' bene - dice Borghi - appurare le motivazioni per le quali sia stata disposta la trascrizione catastale dell'immobile difforme rispetto alla reale proprietà del medesimo, al fine di fornire certezza di carattere procedimentale e finanziario ai Comuni dche formano l'Unione montana''.
Si profila così la prosecuzione dello scontro politico tra Unione e Domodossola, città che pare per nulla intenzionata a recitare un ruolo guida nel nuovo ente.
Il palazzo era stato realizzato negli Anni Settanta come mensa per i lavoratori e studenti, poi negli Anni Ottanta venne soprelevato, a cura della Comunità Valle Ossola, per realizzare la sede dell'ente; infine negli Anni Novanta ampliato per accogliere gli uffici decentrati della Regione e il bocciodromo coperto. Il problema emerge perché la messa in liquidazione della Comunità Montana impone la divisione dei beni patrimoniali tra le nuove Unioni montane. 
''Il fabbricato era stato progettato, appaltato e realizzato a carico della Comunità montana - spiega Borghi - . Alcune verifiche all'Agenzia del territorio rileverebbo la titolarità, o quantomeno la disponibilità dell'immobile, a favore del Comune di Domodossola a partire dal 2005, senza siano intercorsi atti pubblici di compravendita, cessione, concessione, o quant'altro, dalla Comunità montana a favore del Comune domese''. 
 
Di Renato Balducci
 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa