logo1

Arona: in funzione il ''velo ok''

Debbono stare attenti gli automobilisti che vogliono emulare le gare e la velocità di Formula Uno sui circuiti cittadini di Arona, infatti sono stati posizionati due Velo Ok, due rilevatori di velocità. Al momento sono piazzati sulla provinciale che da Arona porta a Ghevio, nel tratto urbano di Dagnente.

 

arona dallalto

Sono ben visibili, le classiche colonnine arancioni che all’interno hanno un dispositivo che rileva la velocità e immortala fotograficamente sia l’auto che la targa. Sono tarati oltre i 56 chilometri all’ora là dove il limite è 50. Il primo cittadino Alberto Gusmeroli ha puntualizzato: <Non è una questione di multe o incasso di sanzioni per fare cassa, ma per mettere un freno ai numerosi incidenti in quel tratto. Dopo aver messo, occhi di gatto, barriere illuminate, ogni genere di cartello, si è deciso di sperimentare per alcuni mesi il rilevatore di velocità “Velo Ok” per impedire che i numerosi campioni della strada continuino a finire nel giardino di una residente. Speriamo che adesso i “piloti di Formula Uno” vadano finalmente piano!> In città c’è chi ha approvato questo tipo di rilevamento che garantisce sicurezza per tutti coloro che si trovano a transitare sulle strade. Altri, addirittura suggeriscono di piazzare i rilevatori in quelle strade cittadine, vicine al centro, ove lunghi rettilinei consento di superare i limiti del 50 all’ora. C’è però il caso di qualche giudice che ha annullato le contravvenzioni in quanto non c’era sul posto l’agente di polizia locale a contestare all’automobilista l’infrazione. I limitatori di velocità hanno comunque la funzione di indurre i conducenti di vetture a viaggiare entro i limiti consentiti dal Codice della strada. Potrebbe aggiungersi il problema di eventuali atti vandalici nei confronti delle colonnine, ma questo non deve limitare assolutamente il loro posizionamento.

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa