logo1

" Solitario" al Dea, la polemica in Facebook

 

Gioco del solitario al pc dell'ufficio del triage al Dea, il caso scoppia su Facebook

 

verbania dea castelli

Via tutti i programmi di gioco dai computer dell'Asl: l'ordine è arrivato questa mattina dal direttore generale dell'azienda sanitaria Giovanni Caruso. Una decisione arrivata poche ore dopo la pubblicazione su Facebook di una foto scattata da un'utente del Dea, nella quale si vede un computer nell'ufficio del triage, dove gli infermieri accolgono e smistano i pazienti, con il gioco del solitario aperto sullo schermo. L'Asl, non appena qualcuno ha notato la foto su Facebook, ha deciso di prendere immediatamente provvedimenti. Il direttore generale ha disposto che vengano immediatamente disinstallati da tutti i computer i programmi che possono venire utilizzati per giocare. Inoltre, fa sapere che sui nuovi computer che saranno presto acquistati “sarà inibito l’uso di programmi per un utilizzo ludico e per interessi individuali”. Inoltre, fa sapere l'Asl, “i Direttori delle Strutture sono stati invitati a ricordare ai propri collaboratori di utilizzare in modo corretto gli strumenti informatici a disposizione”.Una scelta per tutelare l'immagine e il decoro dell'azienda e dei suoi dipendenti. Per quanto riguarda eventuali provvedimenti disciplinari, saranno valutati dal direttore del personale infermieristico. Fa notare comunque l'Asl che “ la signora che ha pubblicato il post è stata precedentemente accolta in triage in tempi rapidi ed eventuali ritardi nella presa in carico del paziente non sono correlabili ai fatti sopra descritti”. Conclude la nota dell'azienda: “Purtroppo il comportamento non corretto di singoli dipendenti rischia di compromettere il giudizio dei cittadini che si rivolgono alla sanità pubblica, a scapito dei tanti lavoratori di questa Azienda che lavorano con impegno, dedizione e professionalità anche in momenti critici come hanno saputo dimostrare in molte occasioni”.

 

Maria Elisa Gualandris

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa