logo1

Sbloccato il cantiere del nuovo porto turistico di Stresa

Oggi l'incontro a Roma al Ministero dell'Ambiente del sindaco Bottini. Tornato fruibile il parcheggio di Villa Pallavicino, imminente la riapertura del parco

 

stresa lungolago aerea

Potranno riprendere i lavori per la realizzazione del nuovo porto turistico di Stresa, erano fermi dal novembre scorso. L'incontro del sindaco Bottini oggi presso il Ministero dell'Ambiente ha consentito di sbloccare il cantiere, che riprenderà la propria attività nel giro di una settimana. A causa dei vincoli cui è sottoposta l'area dopo il 'caso DDT' nel Maggiore, occorreva l'autorizzazione del Ministero – ora arrivata - per il dragaggio del bacino portuale, dove il fondale non è sufficientemente profondo per l'accesso delle imbarcazioni in caso di magra. E' inevitabilmente slittata la fine lavori sul porto che era prevista per luglio 2017, si andrà a marzo 2018.

Intanto si è tenuto ieri all'Isola Bella l'incontro tra Comune, Soprintendenza e Famiglia Borromeo per la riapertura del parco di Villa Pallavicino e per una stesura del cronoprogramma di interventi sulle proprietà locali dei Borromeo che presto saranno resi noti. Condiviso quanto emerso dai sopralluoghi fatti in via preliminare. Confermata l'imminente riapertura del parco stresiano con la gestione della famiglia Borromeo. Intanto già a partire da oggi riaperto al pubblico il parcheggio di Villa Pallavicino, che offre oltre 200 posti auto. <Si tratta di un'importante boccata d'ossigeno alla vigilia del ponte del 2 giugno> commenta il sindaco Giuseppe Bottini, che descrive una situazione congestionata in città sul fronte dei posti auto in concomitanza con weekend e festività.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa