logo1

Si lavora per la sicurezza della strada del Boden

Nelle scorse ore la caduta di un masso appena sotto il parcheggio del santuario

ornavasso generica1

 

La strada del Boden continua ad essere pericolosa. Anche nelle scorse ore si è verificata la caduta di un masso, appena sotto il parcheggio del santuario. L’ostacolo è stato prontamente tolto grazie al tempestivo intervento della ditta Jonghi Simone, dei carabinieri della stazione di Premosello Chiovenda e dei vigili del fuoco di Verbania. Per fortuna nel momento in cui il masso si è staccato dal versante della montagna non era presente nessuno sul posto. L’amministrazione comunale sta lavorando per la messa in sicurezza del territorio attraverso verifiche, progetti, attività ed opere. “La nostra priorità è il dissesto idrogeologico – assicura il sindaco Filippo Cigala Fulgosi –. Torno, comunque, a raccomandare per l’ennesima volta la massima attenzione nel percorrere le nostre strade di montagna”. Intanto lungo le sponde del torrente San Carlo, proprio sulla strada che conduce al santuario del Boden, sono iniziati i lavori di manutenzione e di parziale pavimentazione dello Stagalo. L’intervento si divide su 4 lotti distinti per un costo complessivo di 250mila euro. I soldi necessari derivano dai fondi ATO dell’unione montana delle Valli dell’Ossola, la cui vicepresidenza è proprio di Ornavasso. I lavori prevedono la sistemazione dei tre ponti sul torrente San Carlo e il miglioramento della pavimentazione stradale. Il secondo lotto prenderà avvio in autunno. Per il terzo c’è già il progetto definitivo, mentre il quarto ed ultimo è già stato affidato ad un professionista. Durante questa fase di interventi, si procederà anche ad una parziale pulizia della vegetazione. “Il verde dovrebbe essere curato dal proprietario del corso d’acqua e delle sponde, ovvero la regione Piemonte – spiega Cigala Fulgosi – ma dobbiamo sobbarcarcelo noi, visto che la regione, seppur più volte sollecitata, non ha mai fatto nulla”.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa