logo1

90 mila euro da Vodafone al comune di Invorio

Verranno utilizzati per spese straordinarie non preventivate. Tra queste l'acquisto di una nuova spazzatrice per le strade 

 

invorio generica

 

Il comune di Invorio ha raggiunto un accordo con Vodafone, la compagnia per la telefonia cellulare, che porterà nelle casse del paese 90 mila euro. Di questi però circa 40 mila sono arretrati dell’affitto di un piccolo appezzamento di terreno dove la compagnia telefonica ha installato una antenna per la diffusione del segnale. Spiega il sindaco Roberto del Conte:<Vodafone non pagava il canone del terreno di via Marconi da ben 4 anni, si è creato un credito da parte nostra vicino ai 40 mila euro. Era stata l’Anci, l’Associazione nazionale dei comuni italiani, ad invitare i comuni a ribassare gli importi degli affitti nei confronti di tutte le società che gestiscono il servizio di telefonia cellulare. Siamo arrivati ad un compromesso: Vodafone salda subito il pregresso e noi concediamo il diritto di superficie di quel sito per trent’anni per 50 mila euro da versare anticipati. La società ha saldato i 40mila già dovuti, condizione necessaria per la firma del diritto di superficie> conclude il sindaco. Questa operazione ha trovato il consenso anche dei consiglieri di opposizione. Così il comune di Invorio si troverà in breve tempo nelle casse 90 mila euro. Come verranno investiti? Lo ha spiegato l’assessore Fabio Pelizzoni:<Verranno utilizzati per spese straordinarie non preventivate. Trentacinquemila saranno impiegati come acconto per acquistare una nuova spazzatrice per le strade comunali. La vecchia è obsoleta e non più in grado di svolgere il lavoro adeguatamente. Per realizzare ex novo il “Percorso vita”, con dieci stazioni a corpo libero e con attrezzi, destineremo altri 4.500 euro. I restanti 50 mila saranno impiegati per l’ampliamento dell’area sportiva di via Italia con la realizzazione di nuovi campi di calcetto, basket e pallavolo>. Per questa opera la parrocchia di Invorio ha concesso una porzione di terreno in comodato d’uso gratuito per 50 anni.

 

di Franco Filipetto

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa