logo1

Lunganotte Arona: il 30 mila per i fuochi

Una bella festa per la città del Sancarlone. 250 le persone impegnate nella sicurezza

 
 

arona fuochi

 
 
Due serate di spettacoli per la “Lunganotte” di Arona : show di musica e fuochi d’artificio. L’evento ha preso avvio sabato in piazza San Graziano con la seconda edizione di “Corto Maggiore Arona”, rassegna di film internazionali. Domenica, sul lungolago per tutta la giornata mercatino degli hobbisti con 150 bancarelle, in serata esibizioni di musica e ballo con la scuola “Quick and Slow Dance” di Antonella Pedroli. A concludere la manifestazione il grande spettacolo pirotecnico realizzato dalla ditta  “Parente Fireworks”, visibile da tutto il lungolago e da i piani alti dei palazzi, un cocktail di effetti cromatici ammirabili dalle due sponde e dalle due rocche Borromeo, di Angera e Arona. Tra i molteplici colori spiccavano il verde bianco e rosso della bandiera tricolore.
Secondo la Questura sono state almeno 30 mila le persone che hanno assistito allo spettacolo pirotecnico, 4-5 mila anche sulla sponda lombarda. La Navigazione Lago Maggiore ha messo a disposizione tre motonavi, Verbania, Monte Zeda e Roma, dove hanno preso posto un migliaio di persone, sulla prima era possibile cenare a bordo e, con una mini-crociera, arrivare all’Eremo di Santa Caterina del Sasso illuminato e tornare ad Arona per i fuochi d’artificio.  Duecentocinquanta persone hanno garantito la sicurezza a terra. In servizio vigili urbani, carabinieri, agenti di polizia, protezione civile, Croce rossa e volontari Cisom. In piazza Alpini d’Italia è stato allestito anche un piccolo ospedale da campo.  Una quindicina le aree  parcheggio straordinarie allestite per accogliere le migliaia di auto che sono giunte in città. Finito lo spettacolo, nel giro di un' ora, tutto il traffico ha potuto lasciare la città nella massima sicurezza.
 
di Franco Filipetto
Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa