logo1

Goglio di Baceno ha celebrato i morti della Funivia

A 73 anni di distanza la piccola frazione di Goglio di Baceno, ha celebrato ieri,  l'eccidio del 17 ottobre 1944

goglio partigiani

 

 

La piccola frazione di Goglio di Baceno si è fermata ieri mattina per rendere omaggio ai quattro partigiani trucidati nell’autunno del ‘44 nel piccolo paese antigoriano.

Era il 17 ottobre e un gruppo di partigiani del raggruppamento “ Valdossola” decise di prendere la funivia della Edison per raggiungere la piana del Devero. I nazisti però erano già arrivati al villaggio. A pochi minuti dalla partenza l’impianto a fune si bloccò. A quel punto si udì solo il rimbombo delle raffiche di mitra sparate dei teseschi. Qualcuno cercò di gettarsi nel vuoto. La conta finale parlerà di 4 morti e diversi feriti. Ironia della sorte, tutto era avvenuto a poca distanza dalla salvezza. Salvezza rappresentata dalla montagne proteste verso la Svizzera.

A 73 anni di distanza, l’appuntamento anche ieri (come oramai accade da più di 40 anni oramai ) era davanti al monumento in sasso. Quest’anno, favorita dalla bella giornata di sole, la ricorrenza sembra aver richiamato più gente. Accompagnata dalla note della Banda, la rappresentanza si assiepata attorno al simbolo di questa storia : quel sasso protesto verso il cielo.

Qui si sono sistemate le autorità politiche e gli ultimi partigiani rimastI, I fedeli custodi di quei valori richiamati a più riprese nei saluti de politici prima, dell’oratrice ufficiale poi. Il sindaco Stefano Costa, padrone di casa a Goglio, si è detto rammaricato dalla mancata presenza di giovani alla ricorrenza. “ E’ giusto i ragazzi sappiano che da qui sono partiti quei valori fondamentali che oggi garantiscono a tutti noi la libertà “ .  L'oratrice, Arianna Parsi, firma di “Eco risveglio” dopo aver inquaidrato il momento storico con spunti di riflessione sulla sotria partigiana ha detto : “ dobbiamo inserire la storia della resistenza nei programmi scolastici “.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa