logo1

Pizzi: ''Eletto al Ciss un cda politicizzato''

vconotizie

Non c'è pace per il Cda del Ciss Ossola. E' scontro aperto fra il sindaco di Domodossola e la neo consigliera Tomola

Non c'è pace per il Consorzio Servizi sociali dell'Ossola. In sole 24 ore il sindaco domese Lucio Pizzi, ormai in rotta dopo la nomina del nuovo consiglio di amministrazione del consorzio, ha diffuso due pesanti comunicati per attaccare il centrosinistra e una delle componenti del cda, Nadia Tomola.

Nel primo comunicato Pizzi sottolinea le ''modalità inaccettabili con le quali il Ciss si è mosso sul tema dei migranti, ma non solo: su 120 migranti gestiti dal Ciss circa 100 sono stati collocati a Domodossola prima del mio arrivo con il benestare di Graziobelli e compagni''. Un attacco che tira in ballo l'ex assessore comunale ai servizi sociali della passata giunta Cattrini.

Poi, Pizzi la mette in politica. Parla di ''Ciss politicizzato da un centrosinistra che, capeggiato dal parlamentare Borghi, ha imposto senza condivisione alcuna un presidente e dei consiglieri che arrivano con due chiare indicazioni: chiudere il Ciss Ossola e lasciare tutti i migranti presenti a Domodossola''.

Stamani l'affondo contro Nadia Tomola, rieletta nel cda del consorzio. Dice Pizzi: ''E' un cda votato contro la mia richiesta di disdire i contratti di locazione degli appartamenti che ospitano migranti in Domodossola. Ma Tomola è anche espressione di Graziobelli e compagni, che in silenzio hanno avallato il collocamento spropositato ed inopportuno di migranti in città. E che ora lavora perché i migranti aumentino''.

Un attacco al quale Nadia Tomola replica con poche righe. Dice: ''Diventa estremamente difficile commentare il comunicato del sindaco di Domodossola, dal contenuto estremamente intimidatorio. Probabilmente Pizzi sta cercando di evitare che io assolva con coscienza e serenità il mandato che ho ricevuto da numerosi comuni al fine di tutelare gli utenti del Consorzio: laddove occupa il suo tempo al tema dei migranti, lo toglie ai disabili, ai minori, agli anziani, ai più fragili, anche del Comune di Domodossola''.

 

Renato Balducci

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa