logo1

Bognanco, la settimana prossima il consiglio sulla fiducia al sindaco?

Bognanco verso la convocazione del consiglio comunale. Intanto il sindaco preannuncia un incontro con il Prefetto

 

bognanco municipio

Sarà convocato probabilmente nella settimana tra il 20 e il 26 febbraio il consiglio comunale di Bognanco. All'ordine del giorno la discussione della mozione della minoranza contro il sindaco Remigio Mancini. Nelle prossime ore la maggioranza si ritroverà per un confronto, in attesa della convocazione del consiglio che vedrà l'opposizione chiede le dimissioni di Mancini.

 

Una situazione delicata, nata da dissidi ormai insanabili tra maggioranza e minoranza.

Quest'ultima, in una conferenza stampa, aveva ribadito i suoi dissensi e le sue posizioni contro la gestione Mancini. Successivamente era intervenuto il consigliere di maggioranza, Rosanna Gallo, la cui posizione sembrava fosse l'ago della bilancia nella fiducia al sindaco. Ma Gallo ha ribadito alcuni punti fermi e preso tempo, facendo capire di voler meditare attentamente ogni sua mossa.

Il sindaco Remigio Mancini chiederà un incontro al prefetto al quale spiegare la situazione creatasi ma soprattutto anche per lamentare alcuni attacchi pesanti che dice di aver subito, col segretario comunale, sui social.

Intanto va avanti il passaggio dell'ex Albergo Fonti & Milano ad un gruppo di imprenditori dell'Est intenzionati a recuperare l'immobile. Un'operazione, per il Comune, da 235 mila euro. Gli imprenditori russi inizierebbero con un investimento di 3 milioni di euro. Il complesso Fonti&Milano comprende l'albergo (3925 metri quadrati) e l'area parco (5100 metri quadrati). Uno stabile di quattro piani che quand'era in attività contava su 62 camere per un totale di 103 posti letto.

Operazione sulla quale si dice soddisfatto il sindaco, mentre la minoranza consiliare avanza seri dubbi.

 

Renato Balducci 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa