logo1

Domo divorzia dall'Unione Valle Ossola

 

Giovedì prosismo in consiglio la votazione sull'uscita della città di  Domodossola dall'Unione Montana Valli dell'Ossola

 

domodossola municipio notturna

Domodossola lascia l'Unione delle Valli dell'Ossola. Ente montano nel quale è rappresentato in consiglio ma dove non ha mai assunto posizioni di comando.

La notizia dell'addio arriva dalla lettura dell'ordine del giorno del consiglio comunale convocato per il 30 marzo; al punto sette il recesso dall'Unione. L'uscita concreta di Domodossola avverrà dal primo gennaio 2018.

Una decisione nell'aria da tempo, che arriva otto mesi dopo le elezioni che hanno portato il centrodestra alla guida della città.

Sin dalla campagna elettorale dell'anno scorso il sindaco Lucio Pizzi non ha mai fatto mistero di non vedere di buon occhio questo matrimonio. E sono stati, questi, mesi di contrasti e non dialogo, anche se più volte in seno all'Unione hanno cercato di invitare Domodossola a prendere una decisione. Decisione che nei fatti era maturata in questi mesi e confermata dalle scelte della giunta Pizzi di non voler condividere il percorso politico amministrativo con gli altri comuni ossolani.

Nell'ultimo consiglio dell'Unione proprio il sindaco di Vanzone, Claudio Sonzogni, aveva lanciato un ultimatum: ''Domo si decida: o sì o no''. La risposta è arrivata.

Domodossola va avanti da sola e si stacca. Dopo il Ciss Ossola, Interconnector, i soldi dei frontalieri e la sanità, questa è la conferma di una profonda spaccatura tra i sindaci ossolani, con un territorio ormai diviso e litigioso. Con Domodossola che rinuncia a recitare il ruolo di capofila e una valle che oggi ha ben quattro unioni montane.

La decisione lascia rammarico in seno alla giunta dell'Unione, soprattutto per non aver mai trovato la disponibilità di Pizzi per un faccia a faccia. Chiarimenti mai avvenuti. Le 'colombe' dell'Unione dicono che non sarà un danno, i 'falchi' affermano che sarà difficile che molti sindaci accorreranno se Domodossola li convocherà per far fronte a problemi comuni per tutto il territorio.

 

 

Renato Balducci

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa