logo1

Lega Nord : " Dalla fusione solo vantaggio per Cossogno"

Lega all'attacco sulla fusione tra Cossogno e Verbania, presentata un'interrogazione scritta al sindaco Marchionini

cossogno

Continua il dibattito politico sul progetto di fusione per incorporazione tra i Comuni di Cossogno e  di Verbania. Questa volta a prendere posizione è stata la Lega Nord, con la discussione in consiglio comunale ieri sera lanciata dalla capogruppo Stefania Minore e ora con un'interrogazione urgente a risposta scritta indirizzata al sindaco Silvia Marchionini. In particolare, il Carroccio chiede delucidazioni sul “Patto tra Cossogno e Verbania” “ancora modificabile da parte dei cossognesi” presentato nell'ultimo incontro con il vice presidente della Regione Aldo Reschigna. “Il documento che programma i prossimi 10 anni – scrive la sezione verbanese della Lega - illustra una serie di vantaggi che andrebbero solo nella direzione del piccolo comune: ad esempio gli abitanti di Cossogno potranno accedere alle graduatorie delle case popolari, agli asili nido senza più pagare la quota fuori sede, potranno partecipare ai progetti di inclusione sociale, contrasto disoccupazione, e sostegno economico e tanto altro, mantenendo le tasse invariate, quindi una tassazione diversa da quella della città di Verbania per ben 5 anni. Ma è davvero possibile la doppia tassazione Sindaco Marchionini?”. E proseguono: “Il documento che sembra nato per indorare la pillola continua con fantasiose cifre da utilizzare per opere pubbliche, strade, ponti, e tanti servizi e inoltre non sparirà nemmeno il municipio con i suoi tre dipendenti”.  E concludono: “Ma perchè il sindaco vada a fare tanta propaganda a Cossogno e non la faccia a Verbania che è la città che l’ha votata e che rappresenta è ancora un mistero, soprattutto perché di abitanti da convincere giù in città, in vista del referendum, ce ne sono molti di più”.

 

 

M.e.g.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa