logo1

Nuova casa dell'anziano a Baveno: restano le distanze

 

Ieri l'amministrazione Gnocchi ha incontrato le minoranze dopo quanto accaduto nell'ultimo consiglio comunale

 
 
 
baveno municipioIl confronto c'è stato, le distanze rimangono: questo in estrema sintesi il verdetto della riunione dei capigruppo del consiglio comunale di Baveno sulla costruzione o meno di una nuova casa dell'anziano. Ieri sera l'amministrazione comunale ha incontrato le minoranze per chiarire la questione dopo che "Baveno Futura" e "Obiettivo Comune" hanno disertato l'ultimo consiglio comunale nel quale è stato modificato il regolamento comunale. L'amministrazione ha deciso di dare voce ai cittadini circa le tematiche più spinose, tra cui, per l'appunto la costruzione di una nuova casa dell'anziano presso il parco di Villa Mussi ad Oltrefiume. Ma le minoranze non si trovano ancora d'accordo sulle modalità e sulle tempistiche di consultazione della cittadinanza. "Vogliamo avere il maggior numero di persone ad esprimere il proprio parere su una tematica, come quella inerente la casa dell'anziano, che vincolerà Baveno per i prossimi trent'anni- dicono Camilla Cordero di "Baveno Futura" e Marco Marchioni di "Obiettivo Comune" -. Pertanto riteniamo giusto accorpare il nostro referendum cittadino con le prossime elezioni politiche nazionali, che dovrebbero essere in programma per il prossimo marzo". Cordero e Marchioni aggiungono: "Una consultazione a settembre ci sembra troppo frettolosa; inoltre, non andrebbe a riguardare troppi bavenesi. La questione, invece, è talmente importante che tutti devono esprimersi. Bisogna capire quale sarà l'impatto ambientale della nuova struttura e cosa si farà del vecchio stabile. Non dimentichiamoci che attualmente la casa dell'anziano grava sul bilancio di Baveno per una cifra vicina ai 500mila euro all'anno".
Dal canto proprio il sindaco Maria Rosa Gnocchi vorrebbe accelerare la pratica ed è scettica di prolungare la decisione fino ai primi mesi del prossimo anno. "Il percorso è iniziato da tanto tempo - dice -. Dobbiamo trovare la soluzione a breve. Il dialogo con le minoranze prosegue ed entro l'inizio di agosto ci ritroveremo per ridefinire la situazione".
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa