logo1

Bognanco, passa il bilancio, ma la crisi è imminente

Nel week end consiglio comunale a Bognanco. Giunta Mancini verso la fine del mandato

bognanco consiglio comunale

FOTO ARCHIVIO

Equilibri di bilancio approvati, ma potrebbe essere l’ultimo atto dell’era Mancini. La seduta consiliare del primo settembre a Bognanco ha visto l’approvazione degli equilibri dl bilancio con il sì della maggioranza e l’astensione della minoranza, che era presente con soli tre dei cinque consiglieri.

La vita dell’amministrazione Mancini è dunque prolungata sino al prossimo consiglio, che si presuppone sarà nel corso di questo mese. La maggioranza è ridotta a 4 consiglieri, la minoranza ne conta 5;  al prossimo consiglio Remigio Mancini potrebbe essere sfiduciato.

La seduta del primo settembre era stata anticipata dalle polemiche della minoranza che criticava  la mancata convocazione del consiglio, mentre il sindaco lamentava l’impossibilità a farlo per l’assenza del segretario comunale che era in ferie.

La situazione è in fase di stallo, ma Mancini non ha più una maggioranza dopo l’abbandono dei consiglieri Giuseppe Belandi e Rosanna Gallo.

Un momento difficile. Il Comune è al centro di due inchieste giudiziarie: una sul rio Molezzano che è da troppo tempo sulla scrivania del magistrato che conduce le indagini; l’altra riguarda la strada mai ultimata della frazione Valpiana, un fascicolo appena aperto.

Infine resta aperta la vicenda dei profughi, col sindaco che ha annunciato che la Prefettura vorrebbe mandare in valle 6-7 profughi. E la popolazione che in una riunione pubblica si è detta contraria.

 

Renato Balducci

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa