logo1

Pizzi: ''Si garantiscano i parti a Domodossola''

domodossola ospedale san biagio chirurgia

Il sindaco di Domodossola preoccupato per il futuro del Punto nascite. Pizzi all'Asl :  " Si garantiscano i parti ".

''I provvedimenti tecnici paventati inducono a mettere a rischio la sopravvivenza del dea dell'ospedale. Come sindaco mi permetto di manifestare la mia assoluta contrarietà ai provvedimenti di riorganizzazione del punto nascite e del country pediatrico''. Firmato Lucio Pizzi, sindaco di Domodossola.

Dopo l'allarme nato per il verbale di una riunione tra medici dell'Asl, a inizio dicembre, e dopo la presa di posizione del Movimento Ossolano Tutela Ospedale, il sindaco domese torna in campo per manifestare le sue contrarietà ad eventuali ''tagli'' all'ospedale San Biagio.

Lo fa con una lettera inviata al direttore generale dell'asl, Giovanni Caruso, all'assessore regionale alla sanità, Antonio Saitta e a quello alla programmazione finanziaria, Aldo Reschigna.

Una cartella dattiloscritta per dire no al ''veicolamento dei parti verso Verbania, lasciando a Domodossola solo quelli d'urgenza''.

Una tesi, quella di Pizzi, confermata dai numeri di queste prime tre settimane, che dicono che a Verbania ci sono stati 23 parti contro i 7 di Domodossola. Una situazione figlia della decisione di qualche primario che sta facendo scivolare a Verbania ogni parto, anche quelli programmati. L'ultimo fatto sarebbe avvenuto lunedì a Domodossola con una donna che doveva partorire con taglio cesareo: è stata mandata al ''Castelli''.

Azioni che passano forse sulla testa del direttore generale, Giovanni Caruso, che sta invece cercando la massima collaborazione con i medici di Domodossola che operano al punto nascita e al country pediatrico.

''Oltre ai timore per i gravi rischi alla salute - rimarca il sindaco Pizzi - mi preoccupa la mancanza di oculatezza con cui si tenta di impoverire un territorio già sofferente con provvedimenti i cui effetti vanno ben oltre i disagi immediati''.

 

Renato Balducci

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa