logo1

Massino Visconti. Migranti ospitati al residence La Masseria. Protestano i proprietari delle villette

A Massino Visconti gli abitanti del residence La Masseria sono in rivolta. Protestano contro l'arrivo nel villaggio di 17migranti

 

massino protesta migranti

Protesta a Massino Visconti. L’altro ieri 17 immigranti sono stati alloggiati nella villetta di un residence in via per Nebbiuno. Sono arrivati al Residence La Masseria, un’area dove sorgono una ventina di ville di prestigio con tanto di campi da tennis e piscine. Sono giunti martedì con pulmini e alloggiati in una delle residenze intestata ad una immobiliare , sono tutti maggiorenni ed hanno un’età compresa tra i 18 e i 25 anni. Arrivano da centri di accoglienza di Vespolate, Novara e Borgomanero. Sono assistiti da un tutor e da una Cooperativa che ha preso in affitto la villetta e gestisce colazione, pranzo e cena. Franco Leoni, libero professionista, uno dei proprietari, si fa da portavoce:<Qui sono una quindicina i residenti ai quali se ne aggiungono altrettanti stagionali. Nessuno ci ha avvisato di questo arrivo, ci saremmo mossi per tempo. Non capisco come si possa creare un centro di accoglienza in un residence di prestigio come il nostro. Temiamo per i giovani, per gli anziani e anche per le donne sole che rimangono qui di giorno. Non subiremo passivamente questa imposizione. Abbiamo un incontro con il sindaco Angela Buzzi, ma ci muoveremo anche nei confronti della questura e delle prefettura>. Aggiunge un altro proprietario:<I nostri genitori hanno fatto sacrifici per acquistare una villetta qui. Ora ci vediamo invasi da immigranti. Temiamo per la sicurezza. Non è comprensibile come si sia voluto creare un centro di accoglienza in una residenza decorosa come la nostra>.  In serata i proprietari delle ville avranno un incontro con il Sindaco. 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa