logo1

Escursione in Vigezzo per richiamare l'attenzione sulla centralina del rio Vasca

 

Il Comitato Salviamo il paesaggio torna in campo. Questa volta a difesa del rio Vasca

 

cartina centralina rio vascaTorna in campo l’associazione ‘’Salviamo il paesaggio Valdossola’’ che ha lanciato la battaglia contro Interconnector Svizzera Italia.

 

L’associazione organizza una giornata escursionistica all’alpe Marco di Craveggia. Una gita per richiamare l’attenzione su un problema sul quale la politica tace: il proliferare di centraline idroelettriche nelle vallate. Valli turistiche ormai disseminate di impianti idroelettrici.

 L’associazione ha deciso di salire all’alpeggio vigezzino camminando lungo il sentiero che sarà interessato dal passaggio delle condotta forzata dalla nuova centralina sul rio Vasca. Progetto che è in fase di verifica della procedura di impatto ambientale. Il ritrovo per i partecipanti è al parcheggio del rifugio La Vasca di Craveggia alle ore 9.  La giornata si chiuderà con una riunione informativa sul progetto anche per capire il punto di vista dei cittadini, riunione che si terrà a Villa Guglielmi di fronte ai giardini pubblici di Craveggia.

‘’Si potranno osservare le aree che ospiteranno opere di presa, vasca di carico, condotta forzata, l’edificio che ospiterà la centralina e la cabina elettrica’’ spiega l’associazione ambientalista.  ‘’Tutto ciò – aggiunge – in un contesto ambientale tipicamente montano, fatto di storia, architettura rurale, archeologia. Non siamo contro la produzione di energia elettrica ma nel Vco gli impianti sono tanti e per altri è già depositato il progetto. Occorrerebbe un preventivo e ponderato piano energetico provinciale che utilizzi l’acqua quale risorsa collettiva e  tuteli il paesaggio’’.

Ricordiamo che l’ultima politica atta al contenimento del proliferare delle centraline risale a tanti anni fa: era presidente della Provincia Paolo Ravaioli.  Altri tempi....

 

Renato Balducci

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa