logo1

Provincia, la minoranza: ''Dimettiamoci tutti per protesta''

Dissesto Provincia. Opposizioni chiedono al Presidente Costa di farsi portavoce di dimissioni fra i colleghi di tutte gli enti provinciali d'Italia

verbania tecnoparco

 

‘’Non possiamo che condividere le parole dei consiglieri Rino Porini e Giandomenico Albertella in cui questi chiedono al Presidente della Provincia del VCO di farsi portatore di dimissioni di massa in tutte le province impossibilitate ad approvare il bilancio previsionale’’. Così parlano Luigi Spadone , Fabio Basta  e Mario Geraci, componenti del gruppo ‘’La Provincia per il Territorio’’.

I tre già a marzo avevano proposto le dimissioni di massa visto che il Governo impedisce alle Province di operare. Scrivevano allora: ‘’Mettano un commissario prefettizio, che si assuma la responsabilità di mantenere aperti alcuni plessi scolastici o alcune strade in stato di abbandono. Le dimissioni in tutta Italia sarebbero un segnale forte’’.

I tre poi affondano il colpo: ‘’Specificità montana, risorse aggiuntive e tante altre promesse hanno per contraltare strade quasi impercorribili, alcune scuole chiuse il sabato per risparmiare sui costi di gestione, lavori pubblici provinciali finanziati in parte dai comuni e interventi comunali su beni provinciali.  L'elenco potrebbe continuare.  Invitiamo il presidente Stefano Costa a staccarsi dalla politica nazionale e a protestare anche verso il suo partito. Non glielo chiediamo noi come consiglieri, glielo chiedono i cittadini che rappresenta’’.

Una situazione ormai al collasso quella delle Province, con un VCO che paga scelte che passano sulla sua testa. La nascita di Unioni montane che non funzionano a causa di una riforma  fatta male; una Regione che non concede i canoni idrici come fanno Veneto e Lombardia; il declassamento della camera di commercio accorpata in quella di quadrante; l’Anas regionale che trascura le strade;  una sanità che vede rattoppi ovunque in attesa dell’ospedale nuovo  che verrà; i Comuni chiamati a gestire il quotidiano senza riuscire, per carenza di fondi, a far programmi.

Renato Balducci

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa