logo1

Hydrochem, via libera del Ministero dell'Ambiente

Conferenza dei servizi ieri a Roma. La Fabbrica pievese ha ora tutte le autorizzazioni per procedere alla realizzazione del nuovo impianto

pieve vergonte hydrochem

 

 

‘’Il problema è risolto. Il  Ministero ha chiuso definitivamente l’aspetto ambientale, togliendo di fatto l’ultima presenza di mercurio in Italia. Questo dà il via alla realizzazione del nuovo impianto di produzione che è garanzia per il futuro dello stabilimento’’. E’ soddisfatta Maria Grazia Medali, sindaco di Pieve Vergonte, reduce dalla trasferta a Roma per la conferenza tecnica al Ministero dell’ambiente, dove s’è parlato del nodo Hydrochem, lo stabilimento pievese che deve dismettere l’impianto a mercurio per realizzarne uno nuovo, meno inquinante. Percorso necessario dopo lo stop imposto dall’Unione Europea.

L’incontro romano ha dato una spallata decisiva alla risoluzione del problema mercurio, anche perché l’azienda ha fornito  garanzie certe sul nuovo impianto che andrà a realizzare. ‘’L’azienda ha già in mano il documento che permette di procedere – dice Medali - . Materialmente non ci vorrà molto nel realizzare l’impianto. Il problema è ovviamente la burocrazia e l’aspetto dell’ingegneria di dettaglio, che riguarda l’aspetto tecnico, visto che si tratta di un impianto tecnologicamente avanzato’’.

Insomma, l’azienda ha ottenuto tutte le autorizzazioni a procedere. Ostacoli non ce ne sono più.

Si tratta di definire anche l’aspetto degli ammortizzatori sociale  visto che per una trentina di lavoratori dello stabilimento chimico ci sarà il ricorso alla cassa integrazione.  Medali spiega che ‘’occorre seguire con attenzione il percorso della cassa integrazione per i lavoratori, ma resto sempre preoccupata per le cooperative che sono parte dell’indotto che ruota attorno ad Hydrochem’’.

 

Renato Balducci

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa