logo1

Ad Arona un "largo" intitolato ai Vigili del fuoco

 

Si trova tra le vie Roma, Giacomo Matteotti e corso della Liberazione e si colloca proprio nel cuore della città

Arona ha un punto centrale della città intitolato ai “Caduti del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco”. Si trova tra le vie Roma, Giacomo Matteotti e corso della Liberazione. Il “Largo”, conosciuto come “Quadrivio” per l’intersezione di quattro strade, si colloca proprio nel cuore della città. Tolto da qualche anno il semaforo, è stata posta una rotatoria che rende più fluido e più sicuro lo scorrere del traffico. Sabato si è svolta la cerimonia di intitolazione.

Nell’ottobre del 2017, i vigili del fuoco hanno inviato una richiesta d'intitolazione di una via o piazza ai loro caduti al Comune di Arona. Proposta sostenuta dal sindaco Alberto Gusmeroli e in meno di due anni si è arrivati al risultato sognato. La cerimonia è stata carica di emozioni, anche perché sono stati ricordati Antonio, Marco e Matteo, gli ultimi tre caduti del Corpo Provinciale di Alessandria. Ha rammentato il loro tragico sacrificio Pietro Viola, vicedirettore dell’Antincendio del Comando alessandrino. Per la sezione provinciale di Novara è intervenuto il responsabile Ciro Bolognese. La segreteria regionale del Sindacato Autonomo dei vigili del fuoco del Piemonte ha lanciato un messaggio: <Essere un soccorritore significa operare in squadra e per la squadra al fine di raggiungere un obiettivo e portare, sempre, a casa la pelle. A volte, però, succede che la morte abbia la meglio sulla vita e uno o più membri della squadra vengano a mancare durante la loro missione>. Da parte sua Gusmeroli ha aggiunto: <Abbiamo voluto ricordare i caduti. Il fascino che esercita la divisa dei vigili del fuoco sui bambini, che vedono i pompieri alla pari dei super uomini, è entusiasmante. Dobbiamo ricordarli non solo il 4 dicembre per Santa Barbara o quando fanno le esercitazioni, ma tutti i 365 giorni dell’anno. Sono persone che svolgono la loro attività a favore dei cittadini con spirito di abnegazione e, come è accaduto ad Alessandria, mettendo a rischio la loro vita per gli altri>.

 

di Franco Filipetto

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa