logo1

SS 34, Albertella : " Preoccupato per la lentezza con cui si procede "

Dura critica del sindaco di Cannobio all'indirizzo della Regione dopo l'incontro di giovedì al Ministero delle Infrastrutture

albertella

 

Le mie preoccupazioni , i miei timori , la lentezza con cu si procede , sono purtroppo stati confermati anche nell’incontro di ieri al MIT. Ad oggi, ZERO EURO DISPONIBILI PER LA BONIFICA DEI VERSANTI, in quanto ci è stato comunicato dalla Regione stessa durante l’incontro di ieri al Ministero, contrariamente a quanto si legge nei successivi comunicati, che le risorse CIPE, pur non avendo ancora l’ufficialità con la pubblicazione degli atti, sono state assegnate al MIT/ANAS per la costruzione delle gallerie paramassi.

 

Dopo oltre tre anni dalla frana di Cannero e dopo un anno da quella di Cannobio, l’unica nuova comunicazione ufficiale avuta ieri , direttamente dai dirigenti ANAS , è che l’azienda ha in corso di pubblicazione la procedura di gara per un importo di euro 120.000,00 per l’affidamento della redazione dello studio di analisi dell’assetto geomorfologico dei versanti sovrastanti le 4 gallerie , previste nel piano degli interventi redatto da Regione, Comuni ed ANAS e consegnato al MIT nel giugno 2017, propedeutico per proseguire con la progettazione delle infrastrutture; l’affidamento dello studio è previsto entro il maggio ’18.

Non lo considero “un passo avanti” , nè un grande risultato dopo un anno di lavoro !

ANAS ha confermato che i tempi per cantierizzare la prima galleria si presumono in circa 2 anni.

Altra comunicazione pervenuta dai rappresentanti della Regione Piemonte ai presenti nell’incontro di ieri con tanto di copia della scheda approvata, è che il CIPE nella seduta del 22.12.17 , la cui delibera non è ancora stata pubblicata sulla G.U., non ha approvato le schede presentate dalla Regione che prevedevano interventi sui versanti ed in parte per le infrastrutture stradali per 25,0 ml. di euro, bensì le schede tecniche presentate dal MIT e lo stanziamento è assegnato al MIT/ANAS per la costruzione delle gallerie paramassi.

Quindi non mistifichiamo la realtà dei fatti dicendo che la Regione ha a disposizione 25,0 ml. di euro per intervenire sui versanti, ma diciamo con chiarezza che ad oggi, non ci sono stanziamenti per intervenire con la messa in sicurezza dei versanti e lo stanziamento CIPE non è stato assegnato alla Regione, bensì al MIT.

Un “pasticcio” che Governo e Regione dovevano evitare, e che nessuno né Regione , né MIT è riuscito a spiegare, ma che bisogna correggere con la inevitabile conseguente dilazione dei tempi.

Ma gli interventi di messa in sicurezza dei versanti ipotizzati anche da ANAS in circa 25,0 ml di euro, insisto a dirlo, rivestono la massima urgenza e devono essere assolutamente realizzati durante i due anni che si impiegheranno per l’attuazione della fase progettuale e procedimentale per la cantierizzazione della prima galleria.

Pertanto il MIT e la Regione, una volta pubblicata sulla G.U., dovranno chiedere al CIPE la modifica della delibera del 22.12.u.s. chiedendo di assegnare i fondi alla Regione ed autorizzare il loro utilizzo per la messa in sicurezza dei versanti. Nella migliore delle ipotesi sarà necessario qualche mese , dando per scontato che venga accettata. Andiamo avanti sperando !

Onde evitare di perdere altro tempo , in attesa che il CIPE , assegni alla Regione i 25,0 ml. di euro , in coordinamento con le indagini geomorfologiche condotte da ANAS, nei tratti dove verranno realizzate le gallerie, utilizzando i 260.000,00 euro stanziati dai Comuni a cui sarà necessario aggiungere una quota a carico del bilancio della Regione, si è convenuto che, entro il mese di aprile 2018, sarà stipulata tra la Regione ed i Comuni interessati un accordo di programma per realizzare gli studi, le analisi ed i progetti per la messa in sicurezza dei versanti da Ghiffa a Cannobio.

Giandomenico Albertella

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa