logo1

In autunno secondo appuntamento con Domosofia

 

 

domo logo domosofia

La rassegna nel 2018 sarà incentrato sul tema del "Sogno". La prima edizione ha registrato la presenza di 4500 persone nel corso dei 24 appuntamenti proposti

L’Amministrazione Comunale di Domodossola organizzerà la seconda edizione del festival Domosofia dal 20 al 23 settembre in collaborazione e con il sostegno di numerosi partner, che saranno resi noti nei prossimi mesi.

Dopo il buon risultato della prima edizione, che era nata come iniziativa sperimentale e ha registrato oltre 4500 presenze nei suoi 24 appuntamenti, anche quest’anno il festival sarà improntato alla divulgazione culturale e al piacere di stare insieme nell’accogliente cornice del Borgo della Cultura, un autentico salotto cittadino circondato dalle Alpi.

“Come ci eravamo ripromessi di fare dopo il grande apprezzamento che l’iniziativa ha riscontrato” dice il Sindaco Lucio Pizzi “proporremo, in questo 2018, una seconda edizione di “Domosofia” confidando possa almeno eguagliare, in numeri e consensi, quella del 2017: il nostro auspicio è che questo evento diventi una sorta di brand che possa coniugarsi in maniera indissolubile – così come l’etimo suggerisce – alla nostra bella città”.

“In continuità con il tema conduttore dello scorso anno, la leggerezza, Domosofia 2018 vedrà al centro dei suoi incontri “IL SOGNO” e lo declinerà secondo le più svariate sfaccettature con l’aiuto di scienziati, scrittori, artisti, filosofi, designer, imprenditori, giornalisti” continua il Sindaco Lucio Pizzi.

Aggiunge il Vice Sindaco Angelo Tandurella: “Lo stile rimarrà colloquiale e fresco, proprio all’insegna di quella leggerezza che è stata non solo il tema ma anche l’approccio distintivo della prima edizione. Il programma prevede conferenze, incontri con autori, laboratori, esibizioni artistiche, sia al chiuso sia all’aperto. Nuovamente si cercherà di coinvolgere tutte le fasce d’età, affinché in Domosofia ciascuno possa trovare un “proprio” momento”.

Il sogno è visione, capacità e coraggio di delineare e percorrere vie nuove; è futuro, perché permette soprattutto ai giovani di affrontare la vita con fiducia e slancio; è l’inimmaginabile, l’apparentemente irraggiungibile cui la scienza invece ci avvicina ogni giorno di più; è la bellezza dell’arte nelle sue molteplici forme; è la creatività di chi immagina e inventa nuovi linguaggi; è la dimensione principe dell’amore…

Questi sono solo alcuni dei percorsi che insieme al pubblico verranno seguiti nella seconda edizione di Domosofia.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa