logo1

Orta San Giluio ricorda Ermanno Olmi nella galleria degli artisti di Legro

 legro muri dipinti

Nei prossimi giorni l'Accademia delle Arti e del muro dipinto" deciderà quale film sarà rappresentato

Ermanno Olmi, il regista scomparso dopo una lunga malattia, entrerà nella "Galleria degli artisti" di Legro di Orta San Giulio, dedicata ad attori, registi i cui nomi sono legati a produzioni cinetelevisive realizzate nelle province piemontesi. La singolare galleria, inaugurata nell'ottobre dello scorso anno, s’inserisce nel progetto 'muri d'autore', cinquantaquattro murales di artisti internazionali che ripercorrono la storia del cinema e della TV prodotti nelle province di Novara, Vercelli, Verbania. A legare Orta al nome di Olmi è un suo film del 1974, 'La Circostanza', girato proprio con interni ed esterni nella 'perla' del Cusio.

A comunicare l'omaggio per il regista scomparso è Fabrizio Morea, presidente di "Accademia delle Arti e del muro dipinto" l'associazione pro loco che lo scorso anno dedicò i primi ritratti a Gina Lollobrigida, Vittorio De Sica, Alberto Sordi, Sergio Risso, Paolo Villaggio, Walter Chiari, Elsa Martinelli e Gastone Moschin.

 Nei prossimi giorni si decideranno le modalità per la scelta dell'artista che si dovrà ispirarsi con un murales ad una scena del film.

Il 'paese dipinto' di Legro d'Orta è l'unico in Italia dedicato al cinema e alla televisione attraverso l’arte dipinta sui muri attraverso varie tecniche: acrilico, affresco e installazioni.

Per il ventesimo anniversario di Legro paese dipinto, che ricorre quest’anno, con il patrocinio delle province di Novara, Vercelli e VCO sono giunti anche quelli di oltre trenta comuni e quello di RAI Piemonte.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa