logo1

Comuni Bassa Ossola pronti ad uscire dal Ciss. Appello a Domo : " Rinviare l'assemblea del primo dicembre "

Domo ciss ossola

Premosello Chiovenda, Anzola d'Ossola e Ornavasso pronti ad uscire dal Ciss Ossola. Monito di Monti, Boggio e Cigala Fulgosi al sindaco Pizzi : " Auspichiamo rinvii l'assemblea del primo dicembre ".

I Sindaci di Premosello Chiovenda, di Ornavasso e di Anzola d’Ossola, con riguardo ai recenti accadimenti del CISS Ossola, non possono esimersi dal ribadire che le decisioni dagli stessi sollecitate e sempre rinviate per mere questioni politiche e di poltrone stanno di fatto mandando a rotoli l’ente preposto ai servizi sociali con conseguente danno per le fasce più disagiate della popolazione ossolana. Trattasi di una situazione vergognosa che non trova scusanti e che non può essere certamente attribuita ad un partito rispetto ad un altro.

La posizione dei Comuni di Premosello Chiovenda, di Ornavasso e di Anzola d’Ossola è chiara e risaputa da tutti, non voteremo persone nel Consiglio di Amministrazione del CISS i cui nomi non siano stati condivisi, non possiedano affinità e competenze con le mansioni svolte dai servizi sociali e che non abbiamo comprovate capacità. Non voteremo parimenti nessuna proroga del CISS Ossola per il 2017 se non ci sarà l’impegno chiaro e preciso di andare verso un unico consorzio provinciale, con un unico direttore e con un unico Consiglio di Amministrazione e questo per garantire servizi uguali ed efficienti a tutti gli abitanti del VCO. Analogo impegno dovrà essere assunto nel prevedere tariffe differenziate in funzione dei servizi che i Comuni chiederanno di svolgere, liberando così risorse importanti da destinare alle prestazioni a favore dei disabili, degli occupati con borse lavoro, degli anziani e dei nuclei famigliari in difficoltà.

Questa nostra chiara visione in merito al futuro del CISS Ossola ed alle relative aspettative dei cittadini di Premosello Chiovenda, di Ornavasso e di Anzola d’Ossola ci ha portato a prendere la decisione – non facile ma estremamente meditata – di non far più parte del medesimo CISS Ossola qualora non si verifichino le condizioni da noi auspicate. A noi preme prima di ogni cosa assicurare i migliori servizi ai nostri cittadini, garantire le nostre borse lavoro ed ottimizzare tutti i servizi, tutelando ovviamente anche i posti di lavoro dell’eccelso personale del CISS Ossola.

In queste ore la politica locale sta invece fornendo ai cittadini l'ennesima dimostrazione dell’incapacità di trovare una doverosa intesa amministrativa diretta al miglior funzionamento possibile dei servizi.

Auspichiamo che il Sindaco di Domodossola rinvii l'assemblea del CISS Ossola che ha convocato il 1  dicembre p.v., in contrapposizione (sic!) con l’assemblea dei sindaci del VCO precedentemente convocata dalla Provincia lo stesso giorno ed alla medesima ora per parlare dei servizi sociali, e che indica una nuova riunione tra i Sindaci Ossolani per decidere prima quale dovrà essere il futuro del CISS Ossola e solo dopo votare chi dovrà sedersi nel relativo Consiglio di Amministrazione per raggiungere quell’obbiettivo.

I cittadini vogliono giustamente veder garantiti servizi efficienti ed efficaci e non sono interessati a chi presidierà o farà parte del Consiglio di Amministrazione del CISS Ossola purché persona dotata delle necessarie qualifiche nell’ambito dei servizi sociali.

Il Comune di Domodossola ha a nostro avviso il dovere e l'obbligo di svolgere un compito di coordinamento sui temi di interesse generale del territorio ossolano. Se anche ora non intende farlo – ci auguriamo di no – continuerà ad essere il principale se non l’unico responsabile della disgregazione lenta e progressiva di questo territorio. Gli estremi per rimediare ci sono e ci auguriamo che nelle prossime ore vi siano dei ripensamenti. Se così non sarà ognuno si assumerà le proprie responsabilità di fronte ai cittadini ed in particolare quella politico-amministrativa di aver determinato lo smembramento del CISS Ossola.

I Sindaci di Premosello Chiovenda, Ornavasso e di Anzola d’Ossola.

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa