logo1

Coldiretti: ai genitori, il contributo per coprire i costi di ''agritata''

coldiretti logo

Comunicato Stampa – Agevolazioni per i genitori che intendono usufruire del servizio AgriTATA. La neo mamma lavoratrice autonoma o imprenditrice, infatti, può chiedere all’INPS dei voucher per sostenere le spese del servizio di baby-sitting. Al termine della maternità obbligatoria ed entro gli undici mesi successivi, si può presentare la richiesta per ottenere in voucher un contributo di 600 euro al mese, per un periodo massimo di 3 mesi.

 

L’INPS rimborserà direttamente la spesa del servizio effettivamente svolto dall’AgriTATA per ogni mese di congedo parentale a cui la lavoratrice rinuncia.

“Consentendo alle mamme lavoratrici di poter avere un rimborso per le spese sostenute, viene agevolato l’accesso al servizio AgriTATA che in questo modo più essere scelto da un maggior numero di genitori” spiega Sara Baudo presidente di Coldiretti Novara Vco, nel sottolineare che “il servizio è una realtà già presente, e con successo, nel Medio Novarese dove dal 2015 opera la prima AgriTATA, l’oleggese Gessica Toffanin”.

Toffanin, dopo l’istituto magistrale, ha frequentato il corso per educatori prima infanzia a Oleggio: la decisione di diventare AgriTata nasce dalla passione per i bambini e la loro formazione, nella convinzione “che si possa fare molto in un ambiente bello e sano come quello rurale. E poter coniugare il mio lavoro con la natura e la realtà agricola è davvero un bel sogno che si è trasformato in realtà”.

Ideato da Coldiretti Piemonte in collaborazione con gli assessorati alle Politiche Sociali, all’Agricoltura e alla Formazione Lavoro, il servizio consente di sopperire all’assenza di strutture pubbliche di assistenza infantile nei territori rurali più isolati e meno serviti.

Il modello dell’AgriTATA, declinato in ambito rurale, è quello della “mamma di giorno” sperimentato con successo da anni in Trentino dalla Cooperativa Domus, partner di questa iniziativa, che intende promuovere l’occupazione femminile dando alle donne imprenditrici la possibilità di coniugare lavoro e famiglia.

Le AgriTATE, figure professionali formate e specializzate, fanno sì che in ambiente rurale ed agricolo i piccoli possano scoprire la natura, imparare la stagionalità dei prodotti e conoscere le eccellenze della nostra agricoltura.

“L’AgriTATA rappresenta per le imprese agricole un’opportunità di integrazione al reddito – conclude il direttore della Coldiretti interprovinciale Maria Lucia Benedetti – e si inserisce in un più ampio percorso di Coldiretti, come forza sociale, che spazia dall’agricoltura sociale pura ai servizi d’innovazione sui territori”.

Chi desiderasse maggiori informazioni, sia per come presentare la richiesta di contributo all’INPS sia per diventare AgriTATA o per usufruire del servizio, può rivolgersi alla Cooperativa Linfa Solidale (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – 0171-447211).

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa