logo1

Sanità, on. Cristina:"Aspetto fondamentale è che nel VCO verranno mantenuti i due ospedali"

 cristina mirella
 
La deputata aggiunge: "Abbiamo una Regione che per la prima volta dichiara di investire sui due presidi e di impegnare per l'ospedale Castelli di Verbania ben 35 milioni di euro, ciò è garanzia che il Castelli non verrà mai chiuso, e quindi ha dimostrato di voler investire nel VCO più denaro di quanto mai promesso dalle giunte precedenti"
 
 
 
L’aspetto fondamentale di quanto deciso dalla giunta regionale è il fatto che nel VCO verranno mantenuti i due presidi ospedalieri. Abbiamo una Regione che per la prima volta dichiara di investire sui due presidi e di impegnare per l'ospedale Castelli di Verbania ben 35 milioni di euro, ciò è garanzia che il Castelli non verrà mai chiuso, e quindi ha dimostrato di voler investire nel VCO più denaro di quanto mai promesso dalle giunte precedenti. Occorre ora capire quale sarà l'investimento sul Castelli, investimento che comunque dovrà concentrarsi a migliorarne la qualità e a garantire che le emergenze continuino a trovare le risposte necessarie, e questa sarà la prima vittoria di tutti. 
Sono rimasta sconcertata dalle dichiarazioni del sindaco di Gravellona Toce, che ieri ha detto di aver tenuto volutamente nel cassetto l’area nel suo Comune: un amministratore dovrebbe impegnarsi per la propria comunità e non "chiudere nel cassetto" delle opportunità per il suo paese e per tutto il VCO. I Gravellonesi dovrebbero stigmatizzare il comportamento del loro Sindaco che ha taciuto anziché agire su un punto così determinante che avrebbe fatto probabilmente cambiare le sorti sia di Gravellona Toce che della sanità nel VCO. 
Veniamo a Verbania: credo che si debba riflettere molto bene sulla decisione assunta dalla Regione Piemonte. Ricordiamoci che l’alternativa era chiudere completamente il Castelli se fosse stato costruito l'ospedale unico a Ornavasso - e tutti noi avevamo digerito molto molto male l'ipotesi -. Ora però si apre un varco in più: il mantenere la presenza ospedaliera che sarà potenziata nel centro delle due città Verbania e Domodossola. 
Visto che nessuno lo ha mai pensato sarebbe veramente utile, anziché indire consigli comunali aperti, approntare nel più breve tempo possibile un quesito referendario da sottoporre ai Verbanesi per capire, e questo ora è il punto fondamentale, se desiderano che il Castelli venga chiuso oppure potenziato nei reparti che la Regione a breve vorrà indicarci. Prima di alzare i toni si ascolti la popolazione come nel proprio piccolo Forza Italia ha fatto e da cui è emerso la volontà di chi ha partecipato sì di un ospedale unico baricentrico, non a Ornavasso ciò per la conformazione del sito individuato purché con l'ovvio mantenimento dei due presidi ospedalieri. 
Sarebbe utile che il Sindaco di Verbania  sentisse cosa ne pensano i verbanesi. Riflettiamo tutti insieme. Mi impegno personalmente nei prossimi giorni ad individuare un quesito referendario che dovrà essere indirizzato ai cittadini verbanesi esclusivamente per capire se veramente ancora vogliono il mantenimento dell'ospedale Castelli e il potenziamento dello stesso come indicato dalla Regione Piemonte nella giornata di ieri; sottoporrò il quesito al Sindaco Marchionini in quell'ottica di collaborazione non certamente politica, che però, sul tema, Forza Italia ha promesso.
 
Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa