logo1

Veneto Banca, collocate tutte le obbligazioni emesse con garanzia dello Stato

 

veneto banca

Veneto Banca. Richieste superiori all'ammontare iniziale per le obbligazioni emesse con garanzia dello Stato

 

Veneto Banca ha concluso oggi con successo il collocamento presso investitori istituzionali dell’obbligazione emessa con garanzia dello Stato italiano (scadenza 2020) per un importo pari a 1,350 miliardi di euro.

 

 Il collocamento, che è stato curato da Banca IMI, Credit Suisse, Deutsche Bank e Natixis ha raccolto notevole interesse sul mercato con richieste che hanno coperto l’ammontare inizialmente offerto (1 miliardo di euro) in meno di un’ora dal lancio dell’operazione. Alla chiusura dell’operazione sono pervenute richieste totali per circa 3,4 miliardi di euro, consentendo sia di ridurre lo spread finale a +53 punti base sopra il rendimento del BTP di analoga durata (in diminuzione rispetto ad una guidance iniziale di 60 punti base) sia di ampliare l’offerta finale ad 1,350 miliardi. Il tasso cedolare è dello 0,5% con scadenza 2 febbraio 2020. Il titolo gode di un rating allineato a quello della Repubblica Italiana, ovvero BBB high (stabile) da parte di DBRS e BBB+ da parte di Fitch.

 L’emissione ha visto la partecipazione di oltre 90 investitori istituzionali, di cui circa il 60% esteri.

Si precisa che l’obbligazione collocata è parte dell’emissione garantita dallo Stato che era stata effettuata e interamente sottoscritta dalla Banca in data 2 febbraio u.s per un importo pari a 1,75 miliardi di euro nominali ai sensi del D.L. 237/2016.

 La parte restante dell’obbligazione con garanzia statale di 400 milioni di euro è attualmente ritenuta  come collaterale per operazioni di finanziamento.

 I fondi rivenienti da tali operazioni contribuiscono a diversificare le fonti di funding del Gruppo ed a stabilizzare nel medio lungo termine la gestione della posizione di liquidità.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa