logo1

Case popolari: 19, i comuni nord piemontesi pronti ai bandi

verbania pallanza dal lago

Negli ultimi mesi del 2016 ad oggi sono ben 19 i Comuni nel territorio di competenza di ATC Piemonte Nord che stanno pubblicando bandi di assegnazione delle case popolari. Una accelerazione importante per la definizione delle graduatorie indispensabili per assegnare gli alloggi di cui c’è sempre grande richiesta, soprattutto nelle città più popolose.

 

I Comuni coinvolti sono sei in provincia di Novara: Trecate, Miasino, Castelletto Ticino, Oleggio, Romentino e Novara, la cui pubblicazione, molto attesa, è prevista dal 1 marzo al 18 aprile; cinque nel VCO: il capoluogo Verbania, Baveno, Germagno, Colasca Castiglione e Loreglia; cinque nel Biellese: Mongrando, Ronco, Bioglio, Mosso e Lessona; tre in provincia di Vercelli: Serravalle Sesia, Gattinara e Rimasco.

 

“Per poter presentare domanda – spiega il presidente ATC, Giuseppe Genoni - è necessario essere residente o prestare attività lavorativa da almeno tre anni nel Comune che emette il bando o in uno dei Comuni del medesimo ambito territoriale (per Novara ad esempio nel bando è richiesto di essere residenti da 5 anni ed è considerato un territorio piuttosto ampio, da Bellinzago fino alla Bassa) e rispettare una serie di altri parametri economici e sociali specificati sul sito www.atcpiemontenord.it”.

“Le domande, in generale, vanno presentate al Comune che ha emesso il bando o allo sportello ATC competente (nel caso del bando di Novara in un apposito ufficio in viale Manzoni 20, ndr) – spiega il direttore, Luigi Brossa - La Commissione Assegnazione Alloggi (organo di nomina regionale) provvede a formulare una graduatoria provvisoria a cui viene data evidenza pubblica sull’albo pretorio e sul sito ufficiale dei Comuni dell’Ambito Territoriale e dell’Atc. Eventuali ricorsi sono possibili nei 30 giorni successivi alla pubblicazione, poi la graduatoria diventa definitiva (la posizione dei concorrenti che abbiano ottenuto analogo punteggio viene definita tramite sorteggio)”.

“E’ importante che i Comuni siano stimolati ad emettere regolarmente bandi per la formazione di graduatorie – prosegue Genoni - anche perché grazie alle risorse messe a disposizione dalla Legge 80 gli alloggi riqualificati e disponibili per assegnazione sono in aumento: a Novara, ad esempio, mediamente ne vengono assegnati una cinquantina ogni anno, nel 2017 il numero salirà ad un centinaio grazie al recupero di altre case tramite le risorse messe a disposizione dalla Regione con la Legge 80”. Un segnale positivo che darà ossigeno alla richiesta sempre molto alta di alloggi popolari, consentendo di recuperare appartamenti attualmente inabitabili. ATC ha inoltre intensificato la collaborazione con i Comuni per combattere la piaga della morosità e per aiutare gli assegnatari nella richiesta di sostegno economico tramite il Fondo sociale regionale: l'obiettivo è innescare un meccanismo virtuoso di supporto per evitare che si accumulino debiti che portano poi fino alla decadenza dall'assegnazione. 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa